lunedì 19 novembre 2012

Adunata al liceo Vivona dei prof ribelli

Altri rinvii, dopo la Notte Bianca al Seneca, in questa settimana calda, con l'inchiesta sui lacrimogeni a via Arenula, il cantiere aperto per la grande manifestazione di sabato e nuovo corteo degli studenti, altre scuole in procinto di essere occupate.


«Per consentire la più ampia partecipazione di istituzioni e studiosi» slitta l'evento organizzato stamattina al Mamiani dalla Comunità ebraica dopo gli episodi di razzismo in diverse scuole. Spostato a domenica alle 11 il flash mob davanti al ministero della Pubblica istruzione.





Oggi l'evento clou è al Vivona all'Eur. Nello storico liceo classico in via della Fisica alle 16.30 si riuniscono i docenti del Coordinamento Scuole, «per fare il punto della situazione e decidere nuove iniziative» spiega la preside Gabriella Urbano. Il monte ore in più è uno spettro archiviato. Ma resta in piedi il contestato ddl Aprea. E non sono arrivati i fondi per corsi di recupero, gruppo sportivo ecc. «non ce n'è nemmeno notizia» conferma Urbano. Cosa deciderà il Coordinamento? «Almeno noi - dice Urbano - siamo orientati a non danneggiare e valorizzare le attività curricolari salvaguardando la dignità del ruolo docenti, solo con atti dimostrativi». Ma ci sono prof. da "occupazione a oltranza". Al Vivona, che era allergico a queste iniziative, l'occupazione è durata tre giorni. «Mi auguro - conclude Urbano - che gli studenti vogliano non interrompere più le lezioni». Ieri flash-mob a piazza del Popolo degli studenti del Tasso che hanno inscenato la rianimazione della scuola pubblica.

Grazia Maria Coletti

19/11/2012

http://www.iltempo.it/roma/2012/11/19/1376060-adunata_liceo_vivona_prof_ribelli.shtml