giovedì 15 novembre 2012

Come si suol dire volgarmente... l'avevo detto...

L'avevo detto più volte che questa faccenda della pioggia di digitalizzazione della scuola in un periodo in cui non si fa che tagliare era una cosa a dir poco discutibile. Per esempio, l'avevo detto qui (*). A qualcuno è sembrato che fosse soltanto espressione di una mente retrograda e di un "laudator temporis acti". Ma non ho mai capito perché mai si protesti tanto per i tagli e nessuno trovi pazzesco (e sospetto) che i quattrini si trovino per una cosa sola: LIM, progetti di digitalizzazione, e consimili.
E allora guardatevi questo (**). E guardate bene i volti di quei dirigenti.
Non dico altro, perché vi sarebbe molto ma molto da dire. Ma provo un gran soddisfazione nel vedere che finalmente inizia a scoperchiarsi quella pentola maleodorante da cui sono usciti i deliranti progetti di valutazione degli insegnanti, il concorso per dirigenti scolastici (e la connessa batteria di test), i tentativi di affossare il TFA e poi le deliranti batterie di test per i TFA; e da cui stanno per uscire le batterie di test per il concorso per insegnanti.

Pubblicato da Giorgio Israel a 4:12 p.

(*) http://gisrael.blogspot.it/2012/05/il-pacchetto-merito-per-la-scuola.html
(**) http://www.corriere.it/inchieste/reportime/societa/ultimo-regalo-gelmini/00b98066-2eac-11e2-9c24-e6f239e4fed7.shtml

http://gisrael.blogspot.it/2012/11/come-si-suol-dire-volgarmente-lavevo.html

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.