giovedì 21 febbraio 2013

Gli insegnanti delle scuole pubbliche sono tutti di sinistra ?




Nel 2013 Silvio Berlusconi durante l'apertura della campagna elettorale nel Lazio dice: ''A scuola ci sono gli insegnanti di sinistra, dunque le famiglie devono avere un bonus per mandare i propri figli nelle scuole private cattoliche''. Sempre nella attuale campagna elettorale in un suo intervento presso la sede di Confindustria di Monza e Brianza afferma che:: "Anche le famiglie meno agiate hanno il diritto di mandare i loro figli alle scuole private e dare loro un'educazione cattolica e non devono essere obbligati a iscriverli alla scuola pubblica dove gli insegnanti vogliono tirare su i figli con i principi della sinistra". Ma anche nel 2011 diceva che la scuola pubblica è di sinistra, la scuola privata è di destra. Infatti era' quanto sosteneva in un messaggio che ha inviato al convegno "Per guardare il futuro", indetto a Padova dall'Associazione Nazionale delle Mamme. Berlusconi sottolineava che la scelta di una scuola privata serve a sottrarre i bambini da un'educazione di sinistra che inculca ideologie e valori diversi da quelli della famiglia. Da alcuni sondaggi in Facebook ( di qualche settimana fa ) si può osservare che se oggi votassero i soli insegnanti, il movimento arancione di Ingroia, SEL di Vendola, il movimento cinque stelle di Grillo e più in basso nelle percentuali il partito democratico, avrebbero il maggior numero di consensi. Forse gli insegnanti delle scuole pubbliche più che essere tutti di sinistra, sono, per quanto progettano didatticamente ogni giorno, contrari ad ogni forma di populismo fine a se stesso.


Aldo Domenico Ficara

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.