sabato 23 febbraio 2013

Ha ragione l'ex ministro della pubblica istruzione: " gli italiani giudicheranno serenamente "