lunedì 13 maggio 2013

BOLDRINI: INSEGNANTI, EROI DEL NOSTRO TEMPO

di Lucio Ficara (LA TECNICA DELLA SCUOLA)  
Lo ha detto la presidente della Camera Laura Boldrini nel corso della recente visita ad una scuola di Napoli.Bene gli elogi, ma resta il fatto che ormai i docenti sono i nuovi poveri di questi anni.
La presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, durante la visita all’istituto comprensivo Sarria-Monti nel quartiere di San Giovanni a Teduccio di Napoli fa una dichiarazione, che ha il sapore di un elogio della figura degli insegnanti e dell’importanza fondamentale del frequentare la scuola. 
Le parole della Boldrini ci fanno immensamente piacere e riecheggiano nelle nostre menti: “Lasciare la scuola compromette il vostro futuro, significa segnare il proprio destino''. La presidente della Camera ha sottolineato il lavoro ''eccellente'' che portano avanti gli insegnanti i quali, ha detto, sono ''gli eroi del nostro tempo, sono l'Italia migliore che c'è e non si vede, l'Italia bella e sana che reagisce”
Sono proprio delle belle parole, che se non altro, restituiscono un po’ di dignità sociale agli insegnanti, che con gli stipendi più bassi di Europa, svolgono un lavoro impegnativo e di grande rilevanza sociale, senza avere alcun riconoscimento economico e morale. La speranza è che la politica si accorga della centralità del ruolo di docente e che si torni ad investire sulla scuola e sulla valorizzazione professionale dei docenti, che giustamente ed a ragione sono paragonati a nuovi eroi del nostro tempo, ma, possiamo anche dire che sono trattati economicamente come i nuovi poveri moderni. 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.