martedì 2 luglio 2013

92 bocciati su 106 nella ricorrezione al concorso DS 2004 Sicilia: meglio un rimorso che un rimpianto.

Dal forum Mininterno si evidenzia uno scambio di post che mettono in risalto lo stato d’animo di una docente bocciata nella ricorrezione degli scritti svolti a suo tempo nel concorso a DS Sicilia 2004. Dai post traspare l’intento di proporre ulteriori ricorsi contro le decisioni prese dall’USR Sicilia.


Da: furibonda
01/07/2013 20.15.33
faccio parte dei 106 che superarono le prove scritte del 2004 ma non gli orali. In seguito ad un ricorso di 35 candidati l'USR decise di ricorreggere i nostri elaborati anche se un grosso gruppo era già pronto a sostenere gli orali. Sto cercando quelli che non hanno fatto il ricorso poiché si è  aperta una nuova strada da intraprendere per provare a far sentire la nostra voce. Se qualcuno è  interessato può darmi un segno poiché per ora siamo in 10 ed entro il 13 dobbiamo presentare un primo ricorso. Grazie a tutti


Da: @furibonda
01/07/2013 20.22.45
Ma siete ancora in tempo per un ricorso? Ti consiglieri di informarti domani stesso.


Da: furibonda
01/07/2013 20.30.03
E' stato l'avvocato a darci questo termine poiché  bisogna fare  ricorso avverso l'applicazione in via di autotutela che L'USR ha effettuato con disposizione del 14.05.2013,in seguito ai ricorsi dei 35.



 

Da: @furibonda
01/07/2013 21.56.40
tempo e soldi persi......
I 35 hanno vinto il ricorso e, su disposizione del TAR Lazio, l'USR si è dovuta adeguare. Non è stata una decisione ..... arbitraria. Oltretutto la legge 202 prevedeva in origine la ricorrezione degli scritti di tutti i candidati che "hanno partecipato alle due prove ...........completando ognuna di esse con la consegna del relativo elaborato"


Da: furibonda
01/07/2013 22.31.47
Il problema verte su una questione ben precisa: la decisione del TAR Lazio riguardava i 35 ricorrenti e non poteva essere estesa sugli altri. La legge 202 non disciplinava la situazione dei candidati che non avevano superato gli orali infatti ci sono state delle libere interpretazioni anche ad opera di alti Dirigenti Ministeriali,  che avevano dato indicazioni difformi da quelle poi prese successivamente. Comunque ognuno agisce in base alle proprie esperienze, conoscenze e seguendo l'istinto. Ci sono tante verità  e la giustizia non può mai pendere sempre da un lato, a volte la ragione sta da più parti.
i


Da: @furibonda
01/07/2013 22.40.24
Si vede che il tar ha interpretato la norma erga omnes, quindi mi pare difficile che le cose possano cambiare attraverso un ricorso, anche perché  il ricorso sarebbe contro voi stessi. Ricorda che nessun avvocato vi dirà  mai che una cosa è impossibile. In ogni caso è giusto tentare. pensa che potresti farlo anche individualmente il ricorso, magari ti manderebbero agli orali e là  ti potrebbero bocciare comunque ( se vogliono).


 
Da: @furibonda
01/07/2013 22.48.12
Mi dispiace davvero per questa situazione, comunque meglio organizzarvi e tentare, meglio un rimorso che un rimpianto.