mercoledì 31 luglio 2013

Concorso DS in Lombardia: ex idonei - IUniScuola consiglia. Ecco una nota dell’Avv. Sarina Amata relativa agli aspiranti Dirigenti Scolastici

Si riporta integralmente dal sito web politicamentecorretto.com un articolo riguardante il concorso per Dirigenti scolastici che si sta svolgendo in Lombardia


Spett. e IUniScuoLa (Associazione Istruzione Unita Scuola) Via Olona 19, 20123 MILANO
Esaminato il caso sottoposto alla mia attenzione sono giunta alla conclusione di seguito riportata.
"I candidati al concorso per dirigenti scolastici inseriti in quanto vincitori nella graduatoria generale di merito definitiva (decreto n. 477 del 27 agosto 2012 ), per la tutela dei propri diritti possono intimare al MIUR di provvedere almeno in via provvisoria a conferire loro l’incarico a dirigente scolastico fino alla definizione della procedura concorsuale così come disposta dal Consiglio di Stato con sentenza n. 3747/2013 e con riserva di richiesta di risarcimento di tutti i danni subiti e subendi.
I danni infatti potranno essere esattamente determinati e quantificati nel loro ammontare solo all’esito definitivo della procedura concorsuale.
Chi verrà confermato potrà chiedere i danni limitatamente al periodo in cui non ha svolto l’attività di dirigente scolastico pur avendone diritto mentre, chi non verrà confermato potrà chiedere il risarcimento di tutti i danni materiali e morali per periodi ben più estesi ossia fino alla pensione e anche per le ripercussioni sull’ammontare del trattamento pensionistico." Cordiali saluti."
Avv. Amata Sarina, Via San Vincenzo, 9 20123 Milano (MI)
 


Invia commento comment Commenti (1 inviato)


  • Inviato in data Filippo DI Gregorio, 30 Luglio, 2013 20:08:59
    Mi scusi avvocato, il Tar ha annullato il concorso prima che la graduatoria venisse pubblicata, e solo in via cautelativa il CDS ha permesso di avviare alcuni atti ad essa conseguenti ma in attesa che ci fosse un pronunciamento collegiale che, puntualmente, il 28 agosto scorso ha impedito tale eventualità. Quindi, non essendoci alcuna graduatoria, sulla base di quale atto specifico il ministero potrebbe indicare alcuni docenti incaricati al posto di altri? Il principio di conservazione degli atti amministrativi, oltretutto, non si può applicare a tale situazione, non rappresentando un atto in presenza di vizi formali di portata trascurabile. Quindi?

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.