domenica 14 luglio 2013

Concorso a DS in Sicilia: i ricorsi continuano, il 23 luglio altra udienza al TAR




In questi giorni di luglio 2013 nel concorso per Dirigenti scolastici la parte della protagonista è tutta della busta trasparente lombarda, che ha fatto scrivere fiumi d’ inchiostro a sindacati, associazioni e riviste di settore. Questo indiscusso protagonismo ha gettato ombre su altri fatti di non minore importanza. Uno di questi è quello dei ricorsi, sullo stesso concorso, svolto in terra di Sicilia. A tal proposito si riportano alcuni post di Mininterno relativi alla prossima udienza presso il TAR riguardanti il ricorso alle tanto contestate procedure concorsuali:
 
 


 

Da: una storia vera
12/07/2013 22.47.54
ricordo a tutti che in Sicilia  non è ancora finita...il 23 ci sarà un'udienza che potrebbe ribaltare le sorti..e se dovesse andare male ricordo che ancora il TAR deve entrare nel merito e che il CGA ha accolto...e se dovesse andare male si andrà nel merito al CGA che annullerà il concorso....questo è sicuro

 

Da: @noto
13/07/2013 14.33.50
sono i fatti e la storia di questo concorso che parlano per noi ( IDONEI ). I vostri ricorsi sono basati sul nulla e sono stati tutti rigettati. Soltanto i due di Catania rimangono in piedi (accolti e rinviati al TAR dal CGA). Ricordo, però, che ricorsi analoghi a questi due sono già stati respinti anche dal CGA..... quindi ....

 

 

In sintesi si può dire che anche in Sicilia l’ultima parola sul concorso a DS non è stata ancora pronunciata,  infatti. dopo il 23 luglio staremo a riflettere e commentare  le ultime novità della giustizia amministrativa in merito a questo concorso,  che sembra sempre più una “ Pietà Rondanini “

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.