sabato 27 luglio 2013

Pensioni minime fisse per tutti

"Possiamo ignorare che sono sempre più numerosi i lavoratori che hanno bassi salari e attività discontinua, cosicché la contribuzione da loro accumulata non consentirà alla fine di ricavarne una pensione che basti per vivere?" Questo è quanto affermato da Giuliano  Amato in un intervento pubblicato su Il Sole 24 Ore. Il problema sta tutto nel metodo contributivo, che se da un lato ha il merito di aver migliorato sostenibilità e trasparenza, dall'altro vede migliaia di italiani preoccupati per la loro vecchiaia ( non è da escludere nel problema l'elevato numero di giovani e meno giovani precari della scuola ).




Una possibile soluzione è, secondo Amato,  l'introduzione di un fondo comune finanziato da tutti i contribuenti, che possa assicurare una pensione minima fissa per tutti.