mercoledì 10 luglio 2013

Pensioni: torna il cavallo di battaglia sulla flessibilità in uscita



Pensionamento volontario per tutti a 62 anni, con almeno 35 anni di contributi maturati, ma con una sensibile penalizzazione la quale si alleggerirebbe progressivamente uscendo a 63, 64 e 65 anni, ritorna prepotentemente la proposta sulla flessibilità in uscita. L'istruttoria tecnica sui correttivi da adottare partirà nei prossimi giorni. L'obiettivo è far scattare il mini-restyling della riforma Fornero con la legge di stabilità 2014 che sarà varata tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre. In quella sede sarà valutata la fattibilità della cosiddetta "staffetta generazionale" che non è entrata nel pacchetto occupazione a causa dei costi dell'intervento.





Quindi non resta che aspettare la prossima legge di stabilità, sperando che le vicende giudiziarie del Presidente del Milan non intralcino l’operato legislativo del Governo