giovedì 1 agosto 2013

CdS: in Calabria il concorso a DS è legittimo


REPUBBLICA ITALIANA
Il Consiglio di Stato
in sede giurisdizionale (Sezione Sesta)
ha pronunciato la presente
ORDINANZA
sul ricorso numero di registro generale 4371 del 2013, proposto da ***, rappresentate e difese dall'avv. Giovanni Domenico Travia, con domicilio eletto presso Aldo Montini in Roma, via Savonarola, 39;
 
contro
Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca, Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca-Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria, rappresentati e difesi per legge dall'Avvocatura Generale dello Stato, domiciliati in Roma, via dei Portoghesi, 12; 
nei confronti di
 ****, con domicilio eletto presso Gabriella Arcuri in Roma, via Appia Nuova N.103; 
per la riforma
della sentenza del T.A.R. CALABRIA – CATANZARO, SEZIONE II, n. 145/2013, resa tra le parti, concernente mancata ammissione alla prova orale per il reclutamento di dirigenti scolastici

 
Visti il ricorso in appello e i relativi allegati;
Visto l'art. 98 cod. proc. amm.;
Visti gli atti di costituzione in giudizio del Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca, del Ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca - Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria, di ****;
Viste le memorie difensive;
Visti tutti gli atti della causa;
Vista la domanda di sospensione dell'efficacia della sentenza del Tribunale amministrativo regionale di reiezione del ricorso di primo grado, presentata in via incidentale dalla parte appellante;
Relatore nella camera di consiglio del giorno 30 luglio 2013 il Cons. Antonio Malaschini e uditi per le parti gli avvocati Petrachi per delega di Travia, l’ avvocato dello Stato Gerardis, gli avvocati Verbaro, Licastro, e Uzzau per delega di Catera.;

Ritenuto che, in attesa della definizione del secondo grado di giudizio, non emergano elementi tali da indurre a sospendere gli effetti degli atti impugnati,
P.Q.M.
Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Sesta)
Respinge l'istanza cautelare (Ricorso numero: 4371/2013).
Compensa le spese della presente fase cautelare .
La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria della Sezione che provvederà a darne comunicazione alle parti
Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 30 luglio 2013 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.