mercoledì 7 agosto 2013

Emergenza scuole prive di un dirigente in Lombardia: si rispetti il giudicato del CDS, per evitare ricorsi ulteriori

COMUNICATO STMPA
Non sappiamo, ad oggi, se nella seduta del Consiglio dei ministri di giovedì 8 agosto il Decreto Legge D’Alia, “Disposizioni urgenti in materia di occupazione nelle pubbliche amministrazioni”, sarà approvato e in quale forma.
Sappiamo però che da più parti si sollecita che esso sia rispettoso del giudicato del Consiglio di Stato e non prefiguri priorità tra docenti chiamati a svolgere, provvisoriamente, il ruolo di preside incaricato per fronteggiare la cosiddetta “emergenza scuole” dalla Lombardia.
Chiediamo al Governo di operare per il bene della scuola in Lombardia, individuando una soluzione che non rappresenti un aggiramento del giudicato (che ha annullato buona parte della procedura concorsuale e obbligato alla rinnovazione del Concorso in Lombardia), senza avvallare discrezionalità che finiscano per vanificare la sentenza del CDS, e operando per soluzioni che garantiscano imparzialità e buon andamento dell’amministrazione (art. 97 Costituzione italiana).
Chiediamo una soluzione che si fondi su criteri oggettivi, non su posizioni precostituite e discrezionali.
Siamo certi che in Consiglio dei ministri si terranno in giusta considerazione le aspettative di tutti , evitando in questo modo ulteriori motivi di contenzioso.

Comitato Articolo 97 Lombardia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.