martedì 10 settembre 2013

DL SCUOLA E PUR SI MUOVE...............

                      
dal "il fatto quotidiano"
Il passaggio fondamentale, e più atteso, è quello che riguarda il nuovo piano triennale di assunzioni all’interno della scuola. Il decreto prevede immissioni in ruolo per gli anni 2014-2016 da circa 69mila posti per i docenti, e e 16mila posti per gli ausiliari tecnici e amministrativi (Ata). Numeri insufficienti a risolvere l’emergenza precariato, ma comunque superiori a quelli degli ultimi anni. 
Particolare attenzione viene riservata agli insegnanti di sostegno, cui spetteranno 26mila nuove immissioni in ruolo nei prossimi tre anni. Il Ministero – del resto – aveva già anticipato alfattoquotidiano.it di voler puntare molto sui docenti di sostegno nei prossimi anni, anche per dare un’ulteriore possibilità di sbocco ai tanti precari che affollano graduatorie e concorsi. Ad agosto Carrozza aveva anche annunciato l’imminente partenza di un nuovo corso di specializzazione sul sostegno.
Il premier Letta ha anche annunciato “l’inizio della soluzione” del problema delle immissioni in ruolo del personale Ata, bloccate dal declassamento dei docenti inidonei, e che ripartiranno a partire dal gennaio 2014. Nei prossimi tre anni saranno 16 mila le immissioni in ruolo di ausiliari e tecnici.

GUARDA L'ARTICOLO ORIGINALE

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.