lunedì 30 settembre 2013

«Pacta servanda sunt»,

Concorso truccato all'Università di Messina, arrestati due docenti: indagato anche l'ex rettore

La Guardia di Finanza ha arrestato a Messina due docenti dell'Università accusati di «aver gravemente inquinato» un concorso per ricercatore in Microbiologia e Microbiologia Chimica, allo scopo di pilotarne l'esito.  L'operazione, ribattezzata «Pacta servanda sunt», è il risultato di indagini durate diversi mesi che hanno messo in luce «un vero e proprio sistema deviato delle procedure concorsuali che regolano l'accesso al mondo accademico». Le ordinanze di custodia cautelare, agli arresti domiciliari, firmate dal Gip Massimiliano Micali, sono state eseguite nei confronti di un Direttore di Dipartimento dell'Università di Messina, che è anche professore ordinario e di un altro professore ordinario. Altri tre docenti sono indagati.


Continua a leggere sul Giornale di Sicilia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.