sabato 28 settembre 2013

RTS: la centralità del docente nei flussi dell’informazione scolastica nel web




Quando nel febbraio del 2012 da una divergenza di impostazione sulla linea editoriale che avrebbe cambiato  il Direttore di Aetnanet e conseguentemente  sciolto un patto di collaborazione tra me e il portale di informazione scolastica catanese, nasceva RTS, il blog che avrebbe dato voce a tanti insegnanti che non trovavano spazio in linee editoriali gestite da presidi per i presidi ( sono dirigenti scolastici sia l'editore sia il direttore ). Gli insegnanti spesso e a torto sono considerati dei semplici fruitori dell’informazione scolastica, mentre, sempre secondo un raginamento tutto da provare, spetta alle alte sfere del sistema scuola gestire linee editoriali, far passare notizie studiate a tavolino e impedire pubblicazioni di protesta dal basso. Oggi 28 settembre 2013 Facebook delinea con i suoi dati incontrovertibili di visibilità nel social Network un’inversione di tendenza,  in altre parole  i “ ne parlano “ di RTS ( 141 ) superano quelli di Aetnanet ( 114 ). 

 

 

 

 

Di conseguenza l’informazione dal basso, quella comune alla vita quotidiana in classe degli insegnanti supera le linee editoriali pianificate per impedire una libera circolazione ( in particolare quella della protesta e dell’indignazione ) delle opinioni degli insegnanti sul mondo della scuola. Quando lasciai Aetnanet, mi ero ripromesso di superarla nei numeri, oggi quella promessa è divenuta un fatto.  Un fatto certificato dai numeri dei “ ne parlano “ di Facebook,  che dimostrano la centralità del docente nei flussi dell’informazione scolastica nel web.


 


Regolarità e trasparenza nella scuola


515 "Mi piace" · 141 ne parlano


 

Aetnanet

2.888 "Mi piace" · 114 ne parlano

 

 

Aldo Domenico Ficara