sabato 5 ottobre 2013

La testimonianza di Linda Barocci che a Lampedusa ci vive

Si riporta un post pubblicato nella pagina Facebook " Premio nobel per gli abitanti di Lampedusa "


La testimonianza di Linda Barocci che a Lampedusa ci vive

"INDIGNAZIONE!!!! Informatevi bene su ciò che succede a Lampedusa. Non limitatevi ad ascoltare le notizie in modo superficiale! Al tg comunicano un naufragio causato da un incendio e più di 500 persone in mare che stanno lottando per la sopravvivenza! Ma perché il mare e' pieno di persone che devono essere salvate e la guardia costiera dopo innumerevoli chiamate arriva solo un'ora dopo ? Perche' tutto cio' succede sotto costa e i soccorsi non arrivano? Hanno mezzi sofisticatissimi per individuare barche miglia e miglia dalla costa e non riescono a vedere un incendio e correre subito a salvare il salvabile? Questa mattina noi eravamo in mare e vediamo teste di persone in acqua, dappertutto, la disperazione e vite da salvare! Gente che annega sotto i tuoi occhi e la guardia costiera dice che deve seguire il protocollo! Ma quale protocollo! Ti ritrovi imbarcazioni della guardia costiera che dicono che devono chiamare Roma per sapere cosa fare, quando tu sei su una barca ed hai gia' 'tirato su' quarantasette vite che tra le lacrime, lo shock, i polmoni e lo stomaco pieno di benzina, hanno passato piu' di tre ore a nuotare chiedendo aiuto! Come e' possibile che queste povere anime siano state costrette a morire per la mancanza di soccorsi! Dove cazzo siete? Complimenti Italia! La vita non segue nessun protocollo! Se è questione di vita o di morte entrano in gioco i diritti umani e il diritto stesso alla Vita!





Mentre rientravamo in porto con un carico di 47 persone appena salvate, la guardia costiera aveva gommoni vuoti e nonostante centinaia di persone continuassero a sbracciarsi, allo stremo delle forze, freddi, sfiniti ed intossicati dal petrolio, il gommone rimaneva li, vuoto, con un sommozzatore che gridava "sit down" a quei poveri ragazzi sulla nostra barca, invece di buttarsi a mare e salvarne altri! Questo e' tutto ciò che sono riusciti a dire e a fare. Almeno fino a quel momento! perche' poi si saranno adoperati in qualche modo! ma non e' troppo tardi? e ci vengono a dire che ancora ci sono piu' di 200 dispersi? Aspettiamo ancora? guardiamoci allo specchio e rendiamoci conto che nel 2013 ancora non siamo capaci neanche di provvedere a noi stessi! non ho parole! Vogliamo continuare così?"


https://www.facebook.com/groups/177991822392130/permalink/178027645721881/