martedì 29 ottobre 2013

SUL PIEDE DI GUERRA. CHI ?


Ritengo opportuno riportare (poichè DAVVERO sintomatico)
un articolo edito dalla Tecnica della Scuola il 28/10/2013
a Firma di A.P.

" Si capiscono le ragioni di sintesi del titolo che apre La Tecnica (formato web) di oggi 28 ottobre: "sindacati sul piede di guerra".

http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=49626&action=view

Ma qualcuno dovrebbe comunicare alle OO.SS. che le consuete forme di astensioni dal lavoro hanno solo prodotto incassi alle idrovore del Mef.
La direzione demolitoria della scuola pubblica statale, disegnata fin dal 2008, non ha registrato nessun tipo di rallentamento.
Anzi. Cambiano (?) le maggioranze parlamentari, i Governi, e la direzione tracciata e normata è stata semplicemente… consolidata. In nome di un liberismo predone mascherato da europeismo d'accatto. Che cambino partitura, le OO.SS. Istruiscano una grande vertenza, UNITARIA, per restituire alla scuola pubblica statale quel che le è stato tolto. E non parlo solo di scatti o di contratto bloccato..., ma di risorse, affollamento nelle classi, tempo scuola, sicurezza, edilizia...
Insomma, seguire, una volta tanto, il dettato costituzionale. "

A.P.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.