martedì 26 novembre 2013

IL MINISTRO CARROZZA DA' I NUMERI, MA QUALCOSA NON TORNA

di Lucio Ficara
Da un'intervista rilasciata dal ministro dell' Istruzione Maria Chiara Carrozza, al direttore del giornale on line LINKIESTA, a prescindere dai contenuti politici, che comunque condivido soltanto parzialmente, ci sono delle affermazioni della ministra che lasciano veramente perplessi.
La ministra sostiene che la scuola "costa molto allo Stato, 40 milioni di euro", ma non saranno pochini? E poi manca un riferimento temporale. Un'intervista che voleva comunicare che la scuola è un costo ingente per lo Stato e che si spendono male i soldi che vengono investiti. Sembra sentire parlare la Gelmini o l'Aprea, quando sostenevano che per l'Istruzione non si spende poco, ma si spende male. E' un problema di mentalità. Un'altra curiosità che emerge nell'intervista è quella che si sente parlare la Carrozza, come se fosse un esponente della destra , infatti dice : "una certa sinistra ha guardato agli stage in maniera negativa, come concorrenza al lavoro". Sarà una mia impressione, ma sembra di sentire parlare una politica di centro-destra. Comunque guardate voi stessi la video-intervista


3 commenti:

  1. Carissimo Lucio,
    non capisco la tua perplessità;
    TUTTO è molto chiaro:
    trattasi del Pensiero/Azione UNICO/A
    tipico delle "larghe intese"...
    ...larghe intese MIMETIZZATE (quelle del recente Ventennio);
    larghe intese "a Cielo Aperto" dell'Ultimo Anno !!!

    METAFORA:
    2 amanti i quali (per 20 anni) si "frequentano"
    DI NASCOSTO;
    MA che (nell'ultimo anno) SCELGONO
    di tradire la propria moglie e/o il proprio marito
    davanti ai loro stessi occhi...QUOTIDIANAMENTE !!!

    CORNA IMPOSTE (AL CONSORTE)
    nella casa di quest'ultimo... INSOMMA !!!

    RispondiElimina
  2. METAFORA PER METAFORA
    CI VORREBBE A QUESTO PUNTO UN BEL DELITTO D'ONORE , CON SUONO DEL MARRANZANO O SCACCIAPENSIERI IN SOTTOFONDO.
    LA VITTIMA DI TALE DELITTO DOVREBBE ESSERE "UNA CERTA POLITICA".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così caro Lucio,
      però in un delitto "d'onore" qualcuno uccide qualcun altro;
      nel caso "de quo" 2... (o più)... "disonorati" dovrebbero... SUICIDARSI !!!

      Salvo che "quella certa politica" NON venga "uccisa" da un'altra politica.
      MA ciò (in Italia) è IMPOSSIBILE; ce lo insegna la STORIA:

      il "secondo tipo" di politica si è fatto in modo di RELEGARLA SEMPRE IN...
      ...MINORANZA PARLAMENTARE...
      ...conseguenziale specchio di INTESE CAMALEONTICHE...
      ...finalizzate a COMANDARE SU 54 Milioni di italiani A VANTAGGIO di 6 Milioni !!!

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.