sabato 9 novembre 2013

Le risposte su sorteggio lettera e ripetizione orali ex idonei al concorso DS in Lombardia


Due risposte all’articolo pubblicato su La Tecnica della Scuola dal titolo “ Concorso a DS in Lombardia: ricorrezione ultraveloce “ (http://www.tecnicadellascuola.it/index.php?id=49945&action=view ) riportata dal nostro Salvatore Milazzo su Facebook:

“ Il decreto legge 104/2013 ha fornito una norma tecnicamente perfetta, che spero sia usata come esempio per tutti i futuri concorsi. Un super presidente coordinatore e le sottocommissioni(una ogni 300 candidati), dotate di un apposito e specifico presidente. Praticamente la formula supera tutte le obiezioni giuridiche della giurisprudenza amministrativa sulla composizione del collegio perfetto e dà una spinta propulsiva incredibile.
Restano i due quesiti:
a)sorteggio prova orale. E' vero che a bando va sorteggiata il giorno della prima prova, ma qui non si tratta di ipotesi di rinnovazione delle prove, ma di ricorrezione delle prove già svolte. Su questo punto l'Amministrazione ha discrezionalità. La procedura più corretta vorrebbe che facessero come per il reimbustamento. Pubblicato l'elenco degli ammessi all'orale, seduta della commissione aperta e in streaming per il sorteggio;
b)prova orale per gli ex idonei che diventano nuovamente idonei. E' vero che il CdS, con sentenza, ha fatto prevalere il principio di economia dei mezzi giuridici e che le prove inficiate erano le scritte, e non l'orale, tuttavia il concorso è, dalla ricorrezione in poi, rinnovato. Per queste ragioni credo che tutti i neo idonei dovranno sottoporsi alla prova orale, indipendentemente. Se fossi però nell'Amministrazione chiederei un parere autentico all'organo che ha emesso la sentenza (Consiglio di Stato). Lo chiederei ora, in modo da non far perdere tempo alle commissioni e ai candidati “.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.