giovedì 7 novembre 2013

Pirateria informatica sull’informazione scolastica


pirati
 

 
 Dopo un tentativo di attacco informatico al nostro blog ( RTS ), ci siamo posti la domanda se fosse stato un episodio isolato. Navigando in rete abbiamo letto il seguente post(  http://www.scuolathena.it/athena/index.php?option=com_content&view=article&id=689:ancora-un-tentativo-di-intimidazione&catid=20:docenti&Itemid=38  ) sul sito web del Sindacato Scuola Athena: “Nella notte fra venerdì e sabato scorsi,  un imbecille  ha forzato il sistema e ha sabotato il sito di scuolathena.it, impedendone  l’accesso fino alle ore 13 di ieri.  Rimosso da parte del nostro tecnico il blocco, permangano però  alterazioni al sistema operativo provocate dall’ intrusione, che impediscono la corretta visione del materiale pubblicato in anni di lavoro. Non possiamo che denunciare questo ulteriore atto  di pirateria informatica nei nostri confronti teso evidentemente ad intimidirci. Non ci uniremo  al codazzo, continueremo imperterriti a pubblicare tutte le informazioni in nostro possesso, con rigore e puntualità,  dopo averle verificate e documentare.  Chiediamo ai nostri lettori, sempre più numerosi,  solo qualche giorno di pazienza per verificare se è possibile ripristinare  il database esistente o mettere in rete  un nuovo portale di ultima generazione, a prova di ... scassinatori!”.
 


 
 
Chi trae beneficio da questi atti di pirateria informatica ? Perché si cerca di impedire la condivisione di informazioni sulla scuola ? Domande che creano dubbi e avvelenano ancora di più un clima già fosco, perché sono anni che la classe docente riceve ingiustizie e vessazioni non sempre giustificabili.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.