sabato 30 novembre 2013

Scuole: attenzione alle bombe d'acqua delle prossime ore

Le città più colpite dalle precipitazioni delle prossime ore saranno senza ombra di dubbio Taranto e Crotone, dove potranno cadere oltre 250 mm di pioggia. Ma anche Pescara, Teramo, Chieti, Termoli, Foggia, Matera, Bari, Brindisi, Lecce e Catanzaro dovranno fare i conti con piogge torrenziali, che probabilmente assumeranno carattere di violenti nubifragi con oltre 150 - 200 mm di accumulo. Nelle zone interne più colpite di questa fascia, tra il medio/basso Adriatico e il mar Jonio, cadranno fino a 400 mm di pioggia, precisamente nelle dorsali appenniniche esposte a sud/est. Sono quantitativi impressionanti, molto simili a quelli che hanno provocato il disastro della scorsa settimana in Sardegna. Più a Sud, tra Reggio Calabria, Messina, Catania, Siracusa, Palermo e le altre province siciliane, le precipitazioni saranno meno abbondanti, ma comunque con picchi vicini ai 100 - 150 mm  nelle zone più colpite. Poi tra domenica sera e lunedì anche in Sardegna torneranno violenti nubifragi con picchi di 100 mm nelle aree sud/orientali dell’isola. A tal proposito dovrà scattare, sindaci permettendo, un allarme scuole per tutto il meridione d'Italia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.