sabato 30 novembre 2013

Tour operator regalano viaggi ai dirigenti scolastici

Scuole occupate e presidi in crociera. Quando il tempismo è perfetto

Mentre nelle scuole di Palermo si infiamma la protesta degli studenti, che annunciano occupazioni ad oltranza, i presidi sarebbero in crociera. Un tempismo perfetto, si penserà, ma di fatto, in alcuni istituti scolastici di Palermo e provincia il preside non c’è. Semplicemente assente, o meglio, “all’estero per motivi di lavoro”.
Era accaduto l’anno scorso e, secondo quanto denunciano genitori e studenti, la storia si sta ripetendo in questi giorni. Il motivo dell’infelice scelta del periodo di viaggio è semplice: la vacanza è gratis, offerta da due grossi tour operator che ospitano a bordo di lussuose navi da crociera i presidi (consorte compreso/a) per presentargli nuovi e convenienti pacchetti turistici nella speranza che diventino mete del viaggio di istruzione delle scuole. E fu così, ad esempio, che i presidi di Palermo e provincia nel 2012 si ritrovarono tutti su una super nave che per sei giorni li ha portati nelle principali città del Mediterraneo. Un modo per le agenzie di acquistare la fiducia dei presidi che per il viaggio di istruzione dei ragazzi dovranno scegliere l’offerta più vantaggiosa.
La crociera durante le occupazioni scolastiche dunque, rischierebbe di diventare una prassi. E la conferma arriverebbe proprio dalla lettera che, secondo il Giornale di Sicilia, Maria Luisa Altomonte, direttore dell’Ufficio scolastico regionale, avrebbe inviato ai presidi per ricordargli di non aderire ad iniziative che possono “compromettere l’immagine di imparzialità dell’istituzione”.
Come se non bastasse, il preside di un noto liceo palermitano, ha ben pensato di ‘riportare le pecore al gregge’ intervenendo per via telematica. Sul sito della scuola ha pubblicato un messaggio in cui condanna l’occupazione e le iniziative di protesta dei suoi studenti. E se qualcuno pensasse male, il preside ci tiene ancora a precisare di trovarsi all’estero “per un impegno professionale organizzato da tempo”.
I genitori sono già pronti a puntare il dito contro il dirigente scolastico e non esitano a riferire che in realtà si trova in Thailandia.


http://palermo.blogsicilia.it/scuole-occupate-e-presidi-in-crociera-quando-il-tempismo-e-perfetto/224602/?fb_action_ids=10201557726163391&fb_action_types=og.likes&fb_source=other_multiline&action_object_map=%5B781113471904018%5D&action_type_map=%5B%22og.likes%22%5D&action_ref_map=%5B%5D