giovedì 5 dicembre 2013

ARRIVANO I LICEI SPORTIVI

Saranno contenti i docenti di scienze motorie, molto meno i docenti di disegno e storia dell'arte, che vedranno sparire, nei quadri orari di questo indirizzo sportivo dei licei scientifici, la loro bella disciplina. Eppure siamo il Paese delle belle arti , ma nella scuola prevalgono le scienze motorie sul disegno e sulla storia dell'arte. In diverse Regioni italiane gli USR hanno già assegnato i decreti delle sezioni sportive che partiranno con il prossimo anno scolastico. Ma adesso è tempo di orientamento e i licei scientifici che avranno avuto assegnato questa sezione, potranno contare in un arricchimento dell'offerta formativa.
Oggi sul Corriere della Sera, campeggia un articolo che spiega bene di cosa si tratta. Noi aggiungiamo che sarà un liceo a numero chiuso e non tutti potranno entrare., anzi sarà difficilissimo entrare, visto che in tutta Italia ci saranno soltanto 100 sezioni.
Dalle colonne del Corriere della Sera:
Se ne parla da tempo, doveva partire già a settembre ma è stato poi rinviato di un altro anno. E adesso ci siamo: il nuovo liceo sportivo prenderà il via ufficialmente nell’anno scolastico 2014-2015, questo vuol dire che i genitori dei ragazzi in uscita a giugno dalla media potranno iscrivere i propri figli al nuovo indirizzo entro fine febbraio come per tutti gli altri licei e istituti superiori. Il liceo sportivo sarà di fatto un liceo scientifico dove non si studierà il latino ma si approfondiranno tutte le materie scientifiche e dal terzo anno si aggiungeranno due discipline specifiche, economia e diritto dello sport. Sarà un liceo dove le ore dedicate alle attività motorie saranno ovviamente maggiori rispetto a tutti gli altri licei ma non solo, i docenti saranno obbligati ad una “curvatura” del 20 per cento dei programmi delle loro materie verso tematiche sportive.


1 commento:

  1. ...Qualche "pettegolo" sostiene che:

    "lo si fa per andare incontro alle DIFFUSE richieste dell' UTENZA
    sottese a coltivare il sogno di vedere i propri figli diventare...CALCIATORI".

    SE FOSSE COSI'
    sarebbe proponibile PURE il "Liceo dei Talk Show Televisivi"
    onde andare incontro alla (non sempre sottaciuta) esigenza
    di veder diventare le proprie figlie...VELINE !!!

    Emblematica UNA "mondiale esternazione" di un (ex)
    Ministro (LEGITTIMO ?!?):

    "la cultura non si mangia".

    IL MONDO SA che si sbagliaVA di grosso.
    La cultura, l' ARTE danno LAVORO;
    MA SOLO fuori dall'Italia l' hanno capito !!!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.