giovedì 12 dicembre 2013

Esami di Stato aboliti dal 2014 ? La bufala che gira nel web

Si riporta un articolo dal titolo " Esami di Stato aboliti dal 2014. Accolta la proposta dei grilliani "

Esami di stato aboliti – Da tempo il M5S ha spinto sull’acceleratore per l’abolizione degli esami di stato. Una verifica ulteriore priva di senso dal momento che lo studente ha già dimostrato la propria idoneità nei 5 anni di scuola. Sembrerebbe che nella giornata di ieri sia stata diffusa in forma ufficiosa la notizia dell’approvazione di un emendamento per il quale l’esame di stato sia stato definitivamente abolito già a partire dal 2014. Attuazione del Disegno di legge 959/2013. I tempo dell’implementazione però potrebbero essere molto più lunghi, quindi si consiglia a tutti gli studenti, che dovranno quest’anno affrontare la maturità, di studiare, per sicurezza, ugualmente per l’esame.
Questo quanto riportato dalla fonte citata per l’articolo:
Il D.Lgs 959/2013 cita testualmente:

 
“L’allievo, già formato per 5 anni precedenti dal nucleo degli insegnanti, non necessiterà di ulteriore verifica delle sue capacità culturali ed educative. La sua idoneità al conseguimento della Maturità verrà stabilita in base all’esperienza scolastica completa, ovvero verranno evitati equivoci tipici dello stress in sede di esami, stato psichico deleterio e solitamente aggravato dalla presenza di membri esterni giudicanti che non conoscono la storia del singolo individuo.”

Una grande svolta per il piano scolastico italiano che permetterà un risparmio allo Stato di circa 34 milioni di Euro (necessari per l’organizzazione e lo svolgimento degli esami).
Già dall’anno 2012 era stato possibile evitare una spesa di 240 mila Euro semplicemente riportando le tracce di esame sulle piattaforme web, ma questa nuova Legge gioverà sia alle casse del nostro paese, ma soprattutto agli studenti, che potranno affermarsi culturalmente senza troppi intoppi e saranno più invogliati a proseguire gli studi universitari.
Il Presidente del Comitato Studentesco Nazionale (CSN), Elia Cirroneo ha dichiarato con un comunicato stampa delle 20,00 di ieri sera:
“Si ringrazia il Ministro dell’Insegnamento Individuale, On. Paolo Garrupe per aver lottato per il raggiungimento di questo grande obiettivo.”

http://www.vnews24.it/2013/12/11/esami-di-stato-aboliti-dal-2014-accolta-la-proposta-dei-grilliani/


Questa notizia pare essere creata ad arte per confondere le idee ai lettori ( operatori della scuola ), infatti riportiamo un altro contributo dal titolo " Gli Esami di Stato NON verranno aboliti dal 2014. Il Decreto 959/2013 è una bufala "




Con buona pace dei maturandi di oggi e di domani l’esame di stato non verrà abolito dal 2014, come alcune fonti (sia pur poche) sul web fanno intendere. E’ una notizia che circola da parecchio tempo e che viene rilanciata a più ondate attraverso i social network, ma che non ha alcun fondamento reale.
Basti pensare al fatto che negli articoli in questione, viene citato un Decreto Legge (959/2013) che non esiste: dando un occhio ai lavori del parlamento, si può notare come l’ultimo Decreto Legge – in corso di conversione – è il 133: ce ne vorrebbero più di 800 per giungere al 959 e, in assoluto, le Camere non riescono mai a raggiungere in un anno una mole così grossa di leggi approvate.
E’ quindi valido il consiglio degli articoli che citano questo fantomatico Decreto Legge di studiare comunque per l’esame: ma non lo si deve fare per motivi di sicurezza, bensì perché non è assolutamente prevista l’abolizione dell’Esame di Stato e frattanto immaginiamo che il M5S (cui viene attribuita questa idea) abbia ben altre questioni cui pensare e ben altri tagli da attuare per far risparmiare lo Stato.
E se non bastasse come la seguente formulazione (quella proposta dagli articoli che spingono la notizia dell’abolizione della Maturità) suoni di per sé abbastanza balzana
“L’allievo, già formato per 5 anni precedenti dal nucleo degli insegnanti, non necessiterà di ulteriore verifica delle sue capacità culturali ed educative. La sua idoneità al conseguimento della Maturità verrà stabilita in base all’esperienza scolastica completa, ovvero verranno evitati equivoci tipici dello stress in sede di esami, stato psichico deleterio e solitamente aggravato dalla presenza di membri esterni giudicanti che non conoscono la storia del singolo individuo.”
bisogna evidenziare un’altra incongruenza presente negli articoli in questione: non esiste alcun Comitato Studentesco Nazionale (CSN) e, in assoluto, Elia Cirroneo è un nome che non ricorre in alcun modo sul web (gli unici a parlarne sono i siti che millantano questo Decreto). Frattanto, non esiste alcun Onorevole Paolo Garrupe.
Insomma, la notizia in questione è tutta una bufala.


http://www.newnotizie.it/2013/12/gli-esami-di-stato-non-verranno-aboliti-dal-2014-il-decreto-9592013-e-una-bufala/#

La notizia è stata riportata ieri 11 dicembre 2013 anche da OrizzonteScuola, di seguito il link della  copia cache di Google dell'articolo:

http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:OMEbvJow75oJ:www.orizzontescuola.it/approvato-emendamento-che-abolisce-esami-stato-lesercizio-delle-professioni+&cd=8&hl=it&ct=clnk&gl=it