martedì 21 gennaio 2014

LA TERRA TREMA SULLO STRETTO

Dopo la scossa tellurica del 18 gennaio con epicentro in prossimità di Brancaleone, la terra torna a tremare a Reggio Calabria.  Questa volta la zona epicentrica è più vicina al capoluogo. Un terremoto di magnitudo 3.2 è avvenuto intorno alle ore 23:45 a sud dalla costa reggina ad una profondità di circa 56 km, in corrispondenza del territorio di Motta San Giovanni. Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell'INGV precisamente nel distretto sismico: Stretto di Messina. La scossa non ha provocato danni a cose o persone anche se è stata avvertita nitidamente nella zona sud della costa reggina.

C'è forte preoccupazione per lo sciame sismico in riva allo stretto , infatti in questi ultimi tempi sono state più di 100 le scosse che si sono verificate nelle acque dello Stretto, tra Calabria e Sicilia, di cui molte avvertite dalla popolazione. Preoccupazione per il fatto che molte scuole di quell'area, anche di recente costruzione, non sono state costruite con norme antisismiche.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.