mercoledì 22 gennaio 2014

Usa, bimba rifiuta di togliersi il cappotto: la maestra la uccide rompendole la testa

Una bambina di tre anni rifiuta di togliersi il cappottino, la maestra la uccide fracassandole il cranio.
E’ una storia di una violenza inaudita quella appena arrivata dagli Stati Uniti: Autumn Elgersma, bambina di tre anni, è stata scaraventata con violenza a terra dalla sua maestra di asilo, per essersi rifiutata di obbedire. La caduta le ha procurato delle fratture al cranio che le hanno causato ferite al cervello risultate fatali. La responsabile del folle gesto, Rochelle Sapp, responsabile dell’asilo di Orange City, nell’Iowa è stata arrestata dalla polizia.

continua a leggere su Il Messaggero.it

1 commento:

  1. Queste sono solo alcune
    delle CONSEGUENZE di una
    "forma mentis" AZIENDALISTICA "a tutto campo"
    INNESTATA su cowboys e pistoleros
    "dal grilletto facile"...
    ... l' UMANITAS NE PERDE...

    SALE IL P.I.L.
    MA SCENDE L ' I.S.U. !!!

    SI DICE che (in Italia)
    tutto ciò che accade negli USA...
    ... ARRIVI... qualche anno più tardi !!!

    (Con la differenza che -in Italia-
    è IN CADUTA LIBERA pure il P.I.L.) !!!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.