sabato 3 maggio 2014

La banana sta al razzismo come un libro all’ignoranza


Il calciatore del Barcellona Dani Alves ha risposto al lancio di una banana dagli spalti mangiandosela prima di tirare un calcio d’angolo. Un gesto che si è trasformato in uno spot contro il razzismo, infatti,  il morso di Dani Alves alla banana lanciatagli dagli spalti del Madrigal ha fatto rapidamente il giro del mondo, scatenando una planetaria ondata di solidarietà. Ma se si ipotizzasse la stessa cosa con il lancio di un libro dagli spalti di un qualsiasi stadio calcistico ( mediaticamente visibile ) e la conseguente lettura di una frase scritta all'interno delle sue pagine si solleverebbe, come nel caso della banana,  un ondata di attenzione contro l’ignoranza e l’analfabetismo di ritorno che condiziona sempre di più la vita quotidiana dei nostri  Paesi industrializzati ? Nella speranza che anche questo possa accadere in uno stadio ma anche in altri luoghi affollati, si potrebbe tentare l’azzardo di una proporzione dicendo : la banana sta al razzismo come un libro all’ignoranza.

 
Aldo Domenico Ficara