venerdì 30 maggio 2014

LA FALSA “OGGETTIVITÀ” DELLE PROVE INVALSI. LETTERA APERTA A CORRADO AUGIAS

di Vincenzo Pascuzzi – 30 maggio 2014
 
 
Gentile Corrado Augias,
 
anche lei “che rasenta il mondo della scuola grazie ai ragazzi della famiglia” è stato indotto in errore ed ha preso per buona la propagandata “oggettività” delle prove, o test, o quiz Invalsi. In realtà, l’oggettività non è tale, non può esserlo perché riferita a una qualità (l’apprendimento) e non a una quantità!
 
È stata l’insistente e spietata propaganda dell’Invalsi a instillare in buona parte dell’opinione pubblica (compresi alcuni docenti e presidi) l’esistenza di alcune false verità, quali: l’oggettività delle prove, appunto, la possibilità di misurare il sapere (o le conoscenze, o le competenze), la paura occulta che avrebbero i docenti di essere anch’essi valutati-misurati, il fatto che in tutt’Europa tutti misurano scuole, studenti, docenti proprio con modalità identiche o simili a quelle dell’Invalsi. La rete internet, più che i quotidiani, confermano quanto qui sintetizzato. Di seguito alcuni link recenti.
 
Peraltro, chiunque è in grado di riconoscere che scegliere la domanda di ogni singolo test, formulare  4 risposte chiuse, assegnare un peso al test, stabilire un determinato tempo per la risposta, ecc. sono tutte operazioni squisitamente soggettive (quindi non oggettive) anche se effettuate con l’ausilio di raffinati algoritmi statistici. Del resto, è l’Invalsi stesso che si guarda bene dal proporre una seconda prova a conferma, o meno, dei risultati della prima. È ancora l’Invalsi ad essere evasivo in ordine al valore di “sufficienza” per i risultati delle prove. Ci conferma grossomodo che il Nord va meglio del Sud, ma non dice se il Sud è almeno sufficiente, né se lo è anche il Nord!
 
A ulteriore conferma, anche la prof. Simonetta Rossi – alla cui lettera lei risponde sulla Repubblica di oggi – fa riferimento a un 50% che indica proprio un livello medio in termini statistici.
 
-------


LINK
 
Basta un test a valutare scuola e prof?
 
Le critiche principali ai test Invalsi
 
“Test a scuola, troppe false partenze”
 
Test INVALSI, perchè non vanno
 
Giorgio Israel: per valutare merito docenti ci vogliono ispettori ….. Invalsi all’esame di terza media errore da matita blu http://www.gildains.it/public/documenti/3235DOC-661.pdf
 
Scuola: "Test Invalsi? Basta, non funzionano"
 
Invalsomania
 
I test a scuola che uccidono la gioia di apprendere
 
I test OCSE-Pisa danneggiano l’istruzione a livello mondiale? Un appello firmato da docenti universitari di tutto il mondo
 
Ajello (Invalsi): valutiamo per migliorare le scuole, non per "castigare" i prof
 
Il mestolo Invalsi per la solita bujacca
 
«Istruzione, basta con i test». No dei prof di tutto il mondo
 
L’Invalsi serve solo a chi l’ha inventato
 
Perché l’Invalsi è tutto da rifare
 
Invalsi e il falso termometro dell’Inquizsizione
 
Test Invalsi
 
Invalsi