venerdì 22 agosto 2014

Dall’A.S. 2014/2015 ci saranno tante iniziative tipo “Book in Progress” ?


Dall’anno scolastico 2014/2015 con Book in progress i libri di testo potranno essere redatti direttamente dai docenti durante le attività curriculari. Successivamente saranno condivise in rete su una piattaforma consultabile e disponibile su tutte le scuole d’Italia. La circolare del Miur 2061 del 19 marzo scorso fa esplicitamente riferimento alla possibilità della “Realizzazione diretta di materiale didattico generale” da parte dei docenti e degli studenti. Questo provvedimento fa riferimento alla legge 128/2013 che chiarisce la non obbligatorietà dell’adozione dei libri di testo da parte dei collegi dei docenti. Book in Progress coinvolge nella scrittura 800 docenti della rete nazionale con capofila l’ITIS Majorana di Brindisi. I libri saranno stampati all’interno delle scuole. I docenti si confrontano in rete e condividono metodologie e strumenti. Ad ogni scuola è affidato il coordinamento di una o più discipline. Attraverso il coinvolgimento del mondo accademico i materiali didattici possono essere valutati.  A tal proposito si ricorda che con nota prot. n. 2061 del 19 marzo 2014 il Miur ha emanato la circolare sulle adozioni dei libri di testo per l’a.s. 2014/2015, che presenta importanti novità rispetto al passato. La circolare ribadisce l’intenzione di limitare il costo che annualmente le famiglie devono sostenere per l’acquisto dell’intera dotazione libraria.  Per la prima volta si evidenzia l’intenzione di favorire la promozione della cultura digitale anche tramite l’elaborazione di una nuova generazione di libri scolastici, la cui fruizione possa avvenire su piattaforme aperte, funzionali alla collaborazione partecipata tra gli attori del processo – docenti, studenti ed editori.  Si evidenzia particolarmente la possibilità per i docenti di realizzare, a decorrere dall'anno 2014/15 materiali didattici digitali da utilizzare al posto dei testi. La realizzazione di tale materiale didattico è comunque subordinato alla definizione di apposite linee guida. L'elaborazione del prodotto è affidata ad un docente responsabile e le opere dovranno essere inviate al Ministero dell'istruzione al fine di renderle disponibili agli altri istituti. La domanda nasce spontanea: Dall’anno scolastico 2014/2015 ci saranno  tante iniziative tipo  Book in Progress ?


Aldo Domenico Ficara