sabato 9 agosto 2014

Pubblicato il bando per l’accesso alle Scuole di specializzazione in Medicina

Sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca è disponibile da oggi il bando per l’accesso alle Scuole di specializzazione in Medicina. Da quest’anno si passa dai concorsi locali al concorso nazionale per esami e titoli. “Sono molto soddisfatta - sottolinea il ministro Stefania Giannini - perché siamo arrivati alla pubblicazione di questo bando con un numero importante di contratti a disposizione dei giovani medici decisamente superiore alla previsione iniziale. Stiamo offrendo loro maggiori opportunità di ingresso nelle Scuole”. Dalle 3.300 borse statali previste in un primo momento si è infatti passati a 5.000 grazie ad uno specifico intervento normativo che ha stanziato maggiori risorse. Ai contratti nazionali si aggiungono i 471 messi a disposizione dalla Regioni e i 33 garantiti da altri Enti, per un totale di 5.504 contratti.
Modalità di accesso
Sarà possibile iscriversi alla selezione per l’accesso alle Scuole di specializzazione a partire dal prossimo 1° settembre e fino alle 15.00 del 30 settembre 2014. L’iscrizione avviene per via telematica, attraverso il portale www.universitaly.it. Al concorso possono partecipare tutti i candidati che abbiano conseguito la laurea in Medicina entro il 30 settembre 2014. Per poter poi formalizzare successivamente l’iscrizione il candidato dovrà essere in possesso dell’abilitazione per l’esercizio dell’attività professionale entro la data di inizio delle attività didattiche delle Scuole, prevista per il 10 dicembre 2014.  Ciascun candidato, al momento della domanda, potrà scegliere di concorrere per l'accesso fino a due tipologie di Scuola di specializzazione per ciascuna Area (Medica, Chirurgica, Servizi Clinici).
Prova di ammissione
La prova di ammissione sarà telematica e identica, a livello nazionale, per ciascuna Scuola. I candidati dovranno rispondere a 110 quesiti a risposta multipla: 70 su argomenti caratterizzanti il corso di Medicina, 40 su scenari predefiniti, di dati clinici, diagnostici e analitici (di cui 30 quesiti comuni a tutte le tipologie di Scuola appartenenti alla medesima area) e 10 quesiti specifici per ciascuna tipologia di Scuola.
Le prove si svolgeranno secondo il seguente calendario:
Prova
Data
Prima parte (Comune a tutte le Scuole)
28 ottobre - inizio ore 11.00
Seconda parte - Scuole di Area Medica
29 ottobre - inizio ore 11.00
Seconda parte - Scuole di Area Chirurgica
30 ottobre - inizio ore 11.00
Seconda parte - Scuole di Area dei Servizi Clinici
31 ottobre - inizio ore 11.00

I candidati avranno a disposizione computer privi di tastiera, non connessi a Internet. Alla fine della prova ogni partecipante potrà conoscere il punteggio conseguito. Ogni risposta esatta vale 1 punto, ogni risposta non data corrisponde a 0 punti, ogni risposta errata a -0,30. La valutazione dei 10 quesiti specifici per ciascuna Scuola ha un peso maggiore: 2 punti per ogni risposta esatta, 0 per ogni risposta non data e -0,60 per ogni risposta errata.
Ai titoli saranno attribuiti fino a 15 punti di cui: fino a 2 punti per il voto di laurea, fino a 13 per il curriculum degli studi (di questi fino a 5 in base alla media aritmetica complessiva dei voti degli esami sostenuti, fino a 5 in base ai voti presi negli esami fondamentali del corso di laurea e caratterizzanti o specifici in base alla Scuola scelta, fino a 3 punti per altri titoli, ovvero 1 punto per tesi sperimentale e 2 per il titolo di dottore di ricerca in una disciplina affine alla tipologia della Scuola scelta).


http://hubmiur.pubblica.istruzione.it/web/ministero/cs080814