mercoledì 24 settembre 2014

L' Istruzione Pubblica (da 20 ANNI) l' hanno fatta diventare un... Super Mercato della Speranza ?



In un intervento su queste pagine, molto ampio e argomentato,
trovo un singolare costrutto fondativo al commento sul documento
del Governo sulla “buona scuola”.

Si propongono due “postulati” che starebbero alla base di quella analisi.

Il primo consiste nel fatto che (sintetizzo) il compito della scuola sarebbe quello di preparare al mondo produttivo, rinunciando ad obiettivi di eguaglianza sociale e concentrandosi sulle “eccellenze”.

Il secondo “postulato” (di conseguenza) è che lo Stato si “ritirerebbe” dal compito di “produrre” la risposta al diritto di cittadinanza all’istruzione, lasciando aperto il campo a soggetti vari (scuole autonome, imprese, volontariato, fondazioni ecc…).
Curiosamente si qualifica lo Stato come garante della cittadinanza come “super partes” (!?).

AGGIUNGO, DI MIO, UN TERZO “POSTULATO” :

L’ AUTONOMIA SCOLASTICA SAREBBE IL SEGNO DI TALE TENDENZA,
PER ALTRO IN ATTO DA QUASI UN VENTENNIO,
DI DECOSTRUZIONE DEL SISTEMA PUBBLICO DELL’ ISTRUZIONE…


LINK dell’ edito integrale (di IERI, 23 Settembre 2014) :

http://www.pavonerisorse.it/buonascuola/supermercato.htm



Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.