venerdì 12 dicembre 2014

Retribuzione totale annuale, regione per regione, dei Dirigenti scolastici

Trattamento economico del DS

Assegno ad personam: conferito ai Dirigenti ex Presidi incaricati per importi che variano da circa 3.500 euro fino a circa euro 12.000 annui.
RIA (retribuzione individuale di anzianità): conferita ai Dirigenti ex Presidi di ruolo i cui importi sono simili a quelli dell'assegno ad personam.
TRATTAMENTO ECONOMICO ACCESSORIO (definito a livello regionale in sede di contrattazione integrativa annuale)
Retribuzione di posizione (parte fissa + parte variabile): da 3.556 euro che costituisce la parte fissa fino a euro 34.195,96 annui che costituisce la parte variabile. Viene stabilita una graduazione delle funzioni dirigenziali attribuendo un "punteggio" ad ogni istituzione scolastica (sulla base di dimensione/complessità/contesto territoriale) per poi raggrupparle in fasce a cui si attribuisce un valore economico differenziato.
Retribuzione di risultato: la parte base è proporzionata alla retribuzione di posizione percepita alla quale si aggiungono gli importi relativi allo svolgimento degli incarichi aggiuntivi.
Retribuzione incarichi aggiuntivi: oltre alla retribuzione ordinaria spettano al dirigente ulteriori indennità per gli incarichi aggiuntivi, obbligatori o non, svolti tra i quali la presidenza commissioni esami di stato nelle scuole secondarie di secondo grado (da euro 1817 fino a euro 3519), attività connesse all'educazione degli adulti e alla terza area degli istituti professionali (2% somme a tal fine stanziate), incarico di reggenza di ulteriori istituzioni scolastiche (attualmente 9.609,34 euro annui d'indennità di reggenza a cui si aggiunge una integrazione della retribuzione di risultato pari all'80% della retribuzione di posizione parte variabile della scuola affidata in reggenza, per un totale che varia da circa 15.000 a 20.000 euro), direzione di progetti (una percentuale variabile rispetto all'importo dello stanziamento, ad esempio il 5 % del costo totale del progetto nel caso dei PON), presidenza di commissioni di concorso, funzioni di "mentor" nell'attività di formazione per i dirigenti neoassunti, funzioni di commissario governativo, e ogni altro incarico non ricompreso nel regime di onnicomprensività del trattamento economico del personale dirigente.
 

REGIONI
FASCE
 
PRIMA
SECONDA
TERZA
QUARTA
ABRUZZO
62.362,28
58.785,96
55.209,62
********
BASILICATA
64.349,87
60.321,27
56.292,67
********
CALABRIA
65.185,26
60.422,03
56.150,49
51.878,95
CAMPANIA
59.088,83
57.613,02
54.549,74
50.449,22
EMILIA ROMAGNA
63.422,01
60.862,15
58.302,50
55.742,87
FRIULI V.G.
62.464,20
59.349,87
56.235,55
53.121,17
LAZIO
61.102,41
58.658,54
56.214,67
53.770,80
LIGURIA
63.460,54
58.808,07
54.155,60
********
LOMBARDIA
63.406,37
60.799,13
58.191,49
55.584,05
MARCHE
59.282,81
58.298,41
56.083,51
********
MOLISE
58.819,68
56.515,23
54.956,61
********
PIEMONTE
63.325,51
58.962,63
55.995,87
53.378,15
PUGLIA
60.334,62
59.214,46
58.094,28
54.173,68
SARDEGNA
59.946,23
58.547,62
57.615,22
56.216,61
SICILIA
62.079,26
59.681,37
57.283,47
54.885,57
TOSCANA
62.935,30
58.277,38
53.619,45
********
UMBRIA
62.022,57
58.996,57
52.944,57
********
VENETO
60.953,90
58.468,90
55.983,90
********