domenica 7 giugno 2015

LETTERA APERTA A BEPPE SEVERGNINI E LARA PASSIMOGO

di Ylenia Agostini e Vincenzo Pascuzzi - 7 giugno 2015 

È apparsa sulla rubrica “Italians” del Corriere la nota di una lettrice che rivela un atteggiamento decisamente ostile nei confronti dei docenti e cerca di motivarlo con riferimenti a dicerie, luoghi comuni e falsità madornali e già ampiamente smentite e sbugiardate.
Il bravo Beppe Severgnini ha ritenuto di non rispondere alle domande retoriche di Lara Passimogo che appaiono come sciabolate e fendenti menati alla cieca. 
Nemmeno ci è permesso di replicare direttamente alla mail telarath@gmail.com? Né si riesce a comprendere chi sia davvero Lara Passimogo: nome e cognome non sono rintracciabili. Si tratta forse di un nuovo gioco? 
Osserviamo che con la scusa della cattiva docenza c’è chi sta giocando con quella buona che professionalmente e volontariamente lavora per la scuola e non semplicemente a scuola. 
Da mesi stiamo assistendo alla progettazione e proposizione di cambiamenti, che pur  sono necessari, ma non secondo le modalità e le decisioni prese da estranei alla nostra scuola. 
Ora è lavoro dei giornalisti quello di comprendere ed interpretare la realtà per poi comunicarla.  Ma perché continuare a provocare? A quale pro? 
Crescere una scuola pubblica è compito di tutti. Quello di distruggerla appartiene forse a qualcuno? 
Ricordiamo infine che, mentre si lanciano provocazioni inutili, ci sono moltissimi docenti che fanno il loro lavoro con grande passione da anni, lavorando seriamente anche da casa, usando pc personali e collegamenti privati, ma lo fanno comunque volentieri per costruire.   

-------

Link

In che senso gli insegnanti sarebbero malpagati?
In che senso gli insegnanti sarebbero malpagati? 
Quanto guadagnano gli insegnanti in Europa? Una mappa del Sole24Ore dà un quadro esaustivo 
In Italia i docenti lavorano già come i colleghi europei, ma hanno uno stipendio inferiore 
I docenti italiani rispetto ai colleghi europei: stesso orario, stipendio più basso! 
Stipendi docenti, Giannini: 'Raddoppiare? 2.000 euro mensili dignitosi' 
Stefania Giannini “Ai docenti duemila euro” 
Gli stipendi medi 
Scuola, papa Francesco: “Gli insegnanti sono malpagati. È un’ingiustizia” 
gli insegnanti non sono malpagati 
Impara a comunicare: prendi a schiaffi una categoria a caso 


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.