giovedì 30 luglio 2015

Gli insegnanti e la rimozione di neuroni della Stanford University

Recenti ricerche scientifiche fatte anche alla Stanford University hanno dimostrato che ascoltare per più di 30 minuti al giorno contenuti intrisi di “negatività” nuoce a livello cerebrale. La lamentela viene processata in quella parte di cervello dedicata alle funzioni cognitive normalmente usata per risolvere i problemi e la sua presenza causa letteralmente una rimozione di neuroni “. Questo è l’inizio di un articolo pubblicato su Il Fatto Quotidiano (http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/29/lamentarsi-rende-stupidi-e-scientificamente-provato/1913465/ ). Ora prese per vere le affermazioni dell’articolo, la domanda nasce spontanea: poiché gli insegnanti stanno protestando dal 2008 senza alcuna interruzione di sorta ( riforma Gelmini, riforma Fornero, Riforma Renzi – Giannini ), quanti neuroni saranno andati persi ? Chi pagherà i danni di tale rimozione ? Gli insegnanti fanno bene a lamentarsi,  ma attenzione alle ricerche scientifiche della Stanford University.