mercoledì 7 ottobre 2015

Il profilo del dirigente scolastico della scuola nella sussidiarietà:

Come veniva descritto nel 2010 il profilo del dirigente scolastico della scuola nella sussidiarietà:

-          proviene dall’esperienza dell’insegnamento
-          è scelto dal consiglio della scuola dall’albo regionale dei dirigenti, venendo “contrattualizzato” dal direttore regionale solo dopo la designazione locale
-          si sintonizza con le richieste educative della comunità scolastica
-          propone all’approvazione del consiglio i Piani pluriennali e annuali
-          è un leader educativo
-          sceglie gli insegnanti
-          seleziona e retribuisce i suoi collaboratori docenti (col limite del 5% dell’organico)
-          adotta il modello di una leadership distribuita
-          cura lo sviluppo professionale degli insegnanti, li incoraggia e li motiva
-          crea un clima favorevole all’impegno di studenti e famiglie
-          infonde una visione comune per obiettivi ambiziosi (Progetto di istituto)
-          ha la responsabilità esclusiva della gestione delle risorse professionali, finanziarie e strumentali
-          dispone di un budget annuo complessivo (una somma per ogni alunno iscritto) che gestisce senza vincoli di destinazione con rendicontazione dei risultati
-          all’interno di questo budget assegna al personale le risorse della premialità
-          è responsabile della sicurezza dei locali e della manutenzione ordinaria degli edifici (con relativo budget annuo)
-          è propositivo all’interno della rete di scuole del territorio
-          grazie alla valutazione interna ed esterna, verifica i propri risultati, ne rende conto pubblicamente agli “stakeholder”, anzitutto all’ente territoriale di riferimento.