giovedì 31 dicembre 2015

Tra riforme e controriforme scolastiche siamo arrivati ad un punto di non ritorno ?


La scuola pubblica è  arrivata ad un punto di non ritorno ( se di punto di non ritorno si può parlare )  in fatto di qualità didattica, sicurezza strutturale degli edifici e organizzazione amministrativa?  Cerchiamo di ripercorrere alcuni passi, per ricordare attraverso una serie di video, dichiarazioni, confronti e scelte politiche quanto è accaduto  ieri per arrivare alle condizioni di oggi :

Maria Stella Gelmini:

Politica italiana, membro della Camera dei deputati dal 2006 e Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca del governo Berlusconi IV dall'8 maggio 2008 al 16 novembre 2011. Ha frequentato l'Università degli Studi di Brescia, dove si è laureata fuori corso in Giurisprudenza con voto 100 su 110 con la tesi referendum di iniziativa regionale e specializzata in diritto amministrativo. A ventinove anni ha superato l'esame di Stato per la professione di avvocato presso la Corte d'Appello di Reggio Calabria nel 2002, dopo aver svolto il primo anno di praticantato a Brescia e il secondo nella stessa città di Reggio Calabria. Ha una sorella impiegata come maestra elementare, rappresentante della CGIL. ( fonte Wikipedia )


Max Bruschi:

Laureato in Letteratura moderna contemporanea all'Università degli studi di Milano. Docente allo IULM. È autore di Giuseppe Verdi, Note e noterelle per la casa editrice Sellerio, di saggi di sociologia della letteratura e ha curato opere di Piero Verri, Giacomo Leopardi, Guido Da Verona, Lorenzo Da Ponte, Pedro de Ribadeneyra, Jules Romain e Girolamo Cardano. Giornalista pubblicista, ha collaborato alle pagine della cultura di Foglio, Borghese, Giornale, Sole 24-Ore e Libero. E’ stato consigliere alla Provincia di Milano ed è Consigliere del Ministro dell'istruzione, Università e Ricerca, Ispettore presso l’USR della Lombardia, membro del Nucleo di valutazione del Ministero e presidente del Cisem di Milano. E' Presidente della Cabina di Regia per i nuovi Licei, autrice della riforma, e della Commissione preposta alla redazione delle Indicazioni nazionali per i licei e per il primo ciclo di istruzione. ( fonte Treccani )



Francesca Puglisi:

Responsabile nazionale Scuola del PD nella Segreteria Renzi e nella Segreteria Bersani. Il 24 novembre 2009 è scelta come Responsabile nazionale Scuola del Partito Democratico nella Segreteria nazionale del neo Segretario Pier Luigi Bersani. Nel 2013 viene eletta senatrice della XVII Legislatura della Repubblica Italiana nella circoscrizione Emilia Romagna per il Partito Democratico. Il 16 settembre 2014 viene poi rinominata Responsabile nazionale del PD con delega alla Scuola, Università e Ricerca nella 2ª Segreteria "unitaria" di Matteo Renzi. ( fonte Wikipedia )



Valentina Aprea:

Dapprima insegnante elementare, si laurea in pedagogia con 110 e lode presso l’Università di Bari. A soli ventisette anni accede alla dirigenza pubblica nel settore dell'istruzione prima a Parma e poi a Basiglio. Nel 1994 è tra le prime donne ad essere chiamata da Silvio Berlusconi a rappresentare in Parlamento il movimento politico Forza Italia. È eletta alla Camera dei Deputati nel Collegio uninominale di Rozzano in Lombardia in rappresentanza della coalizione di centro-destra nelle elezioni del 1994, 1996 e 2001. Nel 2006 e 2008 viene eletta prima nelle liste di Forza Italia, poi del Popolo della Libertà, nella circoscrizione Lombardia 1. È stata responsabile delle politiche scolastiche di Forza Italia e, nei Governi Berlusconi II e III, ha ricoperto l'incarico di sottosegretario al Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca. Con l'allora Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca Letizia Moratti ha collaborato alla stesura della legge 53/03 e dei decreti attuativi della riforma Moratti della scuola. ( fonte Wikipedia )


  

Aldo Domenico Ficara