venerdì 18 marzo 2016

Dirigenti scolastici italiani: chi è causa del suo mal pianga se stesso


La frase ' Chi è causa del suo mal pianga se stesso!' è una rivisitazione di un verso di Dante Alighieri XXIX Canto - Inferno, che recita '.. credo ch'un spirto del mio sangue pianga la colpa che là giù cotanto costa..'. Il significato mira ad ammonire colui che ha prodotto la causa del proprio danno: costui dovrà prendersela esclusivamente con se stesso, e non addossare la responsabilità ad altri.  Coloro che oggi chiedono stipendi maggiori e responsabilità minori sono gli stessi che un anno fa inneggiavano la buona scuola a tal punto di criticare apertamente lo sciopero del 5 maggio 2015 L’iniziativa dei dirigenti scolastici italiani  dal titolo “ liberare la scuola “ sembra non far breccia sui docenti,  proprio quelli che il 5 maggio 2015 hanno fatto sciopero contro la “ Buona scuola “ renziana, quella che dopo un paio di mesi sarebbe diventata la legge 107/15, e proprio quelli che hanno depositato in cassazione i quattro quesiti referendari sulla scuola. Per capire che vento tira, riportiamo a tal riguardo alcuni commenti inequivocabili:

1.     O. “ E' incredibile, i dirigenti che percepiscono il doppio di un insegnante, con 25 anni di esperienza, si immaginano vittime della riforma. L'esperienza e la professionalità degli insegnanti fanno vivere alla scuola qualità e crescita culturale. I dirigenti non avendo contatti con gli alunni hanno dimenticato la durezza dell'insegnamento, mal pagato e senza protezione. Sappiamo tutti che qualsiasi problema in classe coinvolge il docente, i genitori si rivolgono a loro, per chiedere informazioni, che a volte non condividono, convinti che i propri figlioli o figliole siano mal valutati e poco valorizzati. I dirigenti dovrebbero protestare assieme all'intero corpo insegnate e ATA, cercando di pensare una scuola per tutti e rispettosa delle diversità ”. ( da Fuori Registro )

2.     M.S. “Toglietegli pure lo stipendio così imparano a far carriera sulla pelle del personale. Chi di capoccia ferisce di capoccia perisce. Alla gogna senza un euro li devono lasciare ed anche con fantomatiche denunce come quelle che subiscono i docenti” ( Regolarità e Trasparenza nella Scuola RTS )

3.     M.L. “Di fatto i "presidi" dirigenti hanno appoggiato l'insensata politica sulla scuola di questo governo e dei due precedenti, ora si accorgono di avere preso una "sola"? Mi auguro che ne patiscano le conseguenze “.” ( Regolarità e Trasparenza nella Scuola RTS )

A volte i commenti vengono dalla pancia delle persone che hanno sofferto vessazioni da politiche nemiche, dalla pancia degli insegnanti che troppe volte si sono sentiti usati nel nome  dell’armiamoci e partite. E chi vuol capire capisca !



Aldo Domenico Ficara