sabato 26 marzo 2016

I dirigenti scolastici hanno ragione: abbassiamo le retribuzioni dei dirigenti del Miur


La rivista specializzata “Tuttoscuola”, con un dossier ad hoc, ha fatto le pulci ed evidenziato le differenze di responsabilità e di trattamento tra dirigente scolastico e dirigente di altro settore della Pubblica amministrazione. Nel dossier si legge: “ «Ha alle proprie dipendenze in media almeno 100 persone tra docenti e amministrativi mentre un dirigente amministrativo ne ha mediamente 5 o 6. Il dirigente scolastico amministra mediamente un migliaio di studenti, spesso di settori scolastici diversi, e ne ha la responsabilità civile. Il dirigente scolastico ha la rappresentanza legale dell’istituzione che rappresenta anche in giudizio. La retribuzione media di un dirigente scolastico è di 57mila e 300 euro all’anno, quella di un dirigente amministrativo della pubblica amministrazione di 100mila euro. Il dirigente amministrativo svolge un compito delicato che richiede notevole professionalità, e la sua retribuzione è in linea con il mercato. È la retribuzione del dirigente scolastico a non essere adeguata. La retribuzione annuale media di un dirigente scolastico corrisponde a quella di un quadro del settore privato”. In sintesi i Ds affermano che mediamente l’accredito mensile del loro stipendio oscilla attorno ai 2.400 euro, per salire a un po’ meno di tremila dopo 30 anni di carriera, mentre nell’altra faccia della medaglia ci sono gli stipendi dei dirigenti del Miur che arrivano a toccare anche i 123mila euro lordi e sono in tanti ad avere stipendi al di sopra dei centomila euro. Tutto vero ! Viste però le difficoltà dello Stato di reperire le relative coperture finanziarie, la soluzione provocatoria, non proprio in linea con quanto scritto nel dossier di Tuttoscuola, è presto detta:  abbassiamo le retribuzioni dei dirigenti del Miur equiparandole a quelle dei Dirigenti scolastici, facendo la media ponderale degli stipendi. In un colpo solo chiuderemmo questa querelle degli emolumenti, dando ragione ai Ds e facendo risparmiare denaro alla pubblica amministrazione, con sicuro compiacimento dell’Europa sempre vigile ai nostri bilanci. Resta da vedere cosa direbbero sull'argomento i dirigenti del Miur.

 

Aldo Domenico Ficara

 
PS:  Pur essendo chiara la natura fantapolitica del testo, gli stipendi degli insegnanti per il momento non sono citati vista la loro vergognosa inconsistenza, ma si attende speranzosi il " cedolino day " dei docenti

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.