sabato 12 marzo 2016

Miur: interventi a mezzo-FAQ, sempre FAQ, semplicemente FAQ


Le Frequently Asked Questions, meglio conosciute con la sigla FAQ, sono letteralmente le "domande poste frequentemente"; più esattamente sono una serie di risposte stilate direttamente dall'autore, in risposta alle domande che gli vengono poste, o che ritiene gli verrebbero poste, più frequentemente dagli utilizzatori di un certo servizio: soprattutto su internet e in particolare nel web e nelle comunità virtuali vi sono domande ricorrenti alle quali si preferisce rispondere pubblicamente con un documento affinché non vengano poste troppo spesso, in modo da sciogliere i dubbi dei nuovi utenti. Quindi le FAQ sono frequentemente utilizzate nei siti web, dove vengono in genere raccolte in una pagina disponibile a tutti e facilmente raggiungibile. L'esigenza di questo sistema di informazione nasce dal fatto che i gestori dei siti, con l'aumentare della complessità dell'argomento trattato come della complessità stessa della struttura del sito o del semplice numero di utenti, si trovavano spesso sommersi da una mole di email che pongono sempre le stesse domande, tale che risulta impossibile, o poco efficiente, rispondere a tutti singolarmente. Questo ingegnoso sistema di condivisione dell'informazione non viene sempre sfruttato nelle sue piene potenzialità dagli utenti. Spesso già nella fase di realizzazione del sito vengono previste quelle che saranno presumibilmente le domande ricorrenti e inserite con le risposte nella pagina delle FAQ. Nel mondo della scuola le  FAQ stanno  diventando sempre di più centrali nell’interpretazioni delle norme, infatti,  il MIUR insiste nel produrre delle “frequent questions” per rispondere pubblicamente sulle difficoltà di applicazione di molti passaggi della legge 107 anziché farlo, adesso come prima, nelle sedi deputate al dialogo. Ancora una volta sembra che sia un dialogo a senso unico, dove gli errori e le alterazioni passano senza rendere conto dell’incapacità di fornire strumenti affidabili. Alcuni sindacati credono che ormai regni sovrana la confusione e che i deboli interventi a mezzo-FAQ accentuino l’incoerenza del testo a cui vorrebbero dare sostegno. A tal riguardo Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda afferma: “ Le FAQ non hanno valore giuridico. Ciononostante, ne sono state pubblicate molte sui più disparati provvedimenti applicativi della legge 107, ad esempio riguardo il bonus di 500 euro per l´aggiornamento professionale dei docenti, la composizione dei comitati di valutazione e i bandi del prossimo concorso. Sarebbe opportuno che il Miur la smettesse di affidarsi alle FAQ ed emanasse, invece, circolari chiare e precise sull´applicazione delle norme, assumendosi la responsabilità di ciò che scrive “.

 
Aldo Domenico Ficara