sabato 26 marzo 2016

Prova scritta concorso scuola 2016: prepararsi sulle modalità nelle organizzazioni complesse


Nella prossima prova scritta del concorso scuola 2016, una delle sezioni sulle quali possono vertere i quesiti a risposta aperta riguarda le istituzioni scolastiche e le modalità nelle organizzazioni complesse. A tal riguardo riportiamo un interessante articolo pubblicato su LeggiOggi.it (http://www.leggioggi.it/2016/03/11/concorso-scuola-2016-prova-scritta-quali-domande-a-risposta-aperta/ ) dove sono evidenziati 4 punti tematici da studiare e approfondire:
1) ACCOUNTABILITY
Si tratta della capacità di un’organizzazione di identificare un utente, di individuarne le azioni e il comportamento che egli svolge all’interno di un sistema. Tale funzione è supportata dall’audit delle tracce e dal sistema di autentificazione. L’accountability è, dunque, un aspetto del controllo di accesso e si basa sulla concezione che ogni soggetto è responsabile delle azioni che sviluppa all’interno del sistema organizzativo.

2) ADVERTISIGN MEDIA
Se adottati in maniera strategica, si tratta di strumenti adatti a stabilire se bisogna incentrare lo sforzo della pubblicità di un prodotto attraverso un solo mezzo di comunicazione oppure, parallelamente, attraverso una pluralità di mezzi. Servono, poi, non soltanto ad assegnare un ruolo ad ogni mezzo di comunicazione prescelto , ma anche a frazionarne, se necessario, nel tempo, lo stanziamento finanziario. Attenzione, però, perché l’advertising rappresenta solo una parte della comunicazione, con cui un’amministrazione, adoperando i mezzi pubblicitari, arriva sul mercato.

3) COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE
Essa ha come fine l’esigenza non solo di esternare le attività per disciplinare giuridicamente i rapporti fra i soggetti membri di un ordinamento ma anche d’informare gli utenti sulle modalità di funzionamento degli uffici e sull’applicazione di norme. La comunicane istituzionale è commisurata a qualsiasi istituzione che opera in un contesto di pluralità con altre istituzioni; essa non può trascurare l’informazione delle decisioni prese né il convincimento dei cittadini sulla validità delle scelte fatte.

4) ORGANIZZAZIONE COMPLESSA
Ad oggi, si tratta di un modello di rete dove si costituiscono nodi e connessioni. I primi sono i tipi di attori coinvolti e le seconde rappresentano i momenti di scambi relazionali tra i singoli attori. La qualità della rete si misura attraverso gli elementi che la costituiscono e in funzione degli obiettivi da raggiungere. Attualmente, le organizzazioni complesse sono anche quelle basate sul modello “project-based organization”, nelle quali i progetti seguono percorsi indipendenti e autonomi.
 

Aldo Domenico Ficara