sabato 9 aprile 2016

Consigli utili per far licenziare un insegnante


In una pagina web della rete (http://it.wikihow.com/Far-Licenziare-un-Insegnante ) si scrivono alcuni suggerimenti ( precisamente 7 ) per far licenziare un insegnante. Di seguito si riportano i sette consigli ( non tutti legittimi come l’uso di telecamere in classe ):

1.     Parla al tuo insegnante dei tuoi problemi e di cosa credi che stia facendo di sbagliato. Se ti lamenti di qualcosa e la volta successiva alle tue lamentele il problema si ripresenta, potrebbe essere il caso di fare qualcosa di più.

2.     Scrivi una lista delle cose che l'insegnante fa per attaccarti e offenderti. Assicurati che non ti veda mentre la scrivi! Potrebbe essere rischioso e potrebbe non essere considerata come una buona prova, a meno che tu non sappia spiegarti ragionevolmente.

3.     Affronta il problema con alcune persone. I tuoi amici potrebbero facilmente darti ragione, ma non sarà semplice convincere i tuoi genitori. Prova a parlarne anche con il tuo tutor o con il consulente della tua scuola.

4.     Porta sempre con te una macchina fotografica o una videocamera. Ancora una volta, stai attento: potrebbe essere rischioso. Potrebbe essere la prova perfetta per far licenziare l'insegnante.

5.     Vai a parlare con un membro del consiglio d'istituto della scuola con un amico, un genitore o un tutore legale. Questo passaggio può essere utile se riesci a dimostrare bene che l'insegnante ti ha maltrattato o se uno dei tuoi genitori è convinto di ciò.

6.     Fai una foto. L'insegnante non potrà fare nulla dopo di ciò.

7.     Sii conscio del fatto che i contratti sindacali rendono molto difficile il licenziamento di insegnanti che ricoprono il loro ruolo da parecchio tempo.. A meno che il tuo insegnante non sia relativamente nuovo o che non abbia commesso un reato molto serio, una delle poche opzioni per cui verrebbe licenziato è la chiusura dell'intera scuola.

RTS condanna il contenuto di questa pagina FB perché è del tutto discutibile il fatto di  dare spazio mediatico a questi ragionamenti, ma riporta tali link in quanto gli insegnanti devono sapere cosa si scrive su di loro in rete.

 

Aldo Domenico Ficara

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.