domenica 7 agosto 2016

Dice un detto popolare “A pensar male si fa peccato ma quasi sempre ci si azzecca”


Vediamo cosa si scriveva a novembre 2015  in un sito web del territorio fiorentino (http://www.firenzepost.it/2015/11/11/scuola-agnese-renzi-assunta-in-ruolo-insegnera-in-un-liceo-della-provincia-di-firenze/ ) sul passaggio in ruolo della moglie del Premier; “Sono partite le ultime assunzioni previste dalla Buona Scuola. Tra i quasi 49 mila docenti che hanno ricevuto dal Miur la proposta di assunzione a tempo indeterminato, c’è anche la moglie di Matteo Renzi, Agnese Landini. Insegnerà Lettere e Latino nei licei della provincia di Firenze. “Era il massimo che mi potessi aspettare – ha detto – Sono molto contenta, come le tante colleghe e i tanti colleghi che hanno ricevuto la proposta. Penso di poter dire che finisce il mio precariato, a me come a tantissime persone: c’è una graduatoria, senza possibilità di favoritismi”. Vediamo anche i commenti all’articolo:

·        W l’Italia, w la meritocrazia, w gli 8000 insegnanti che residenti e insegnanti al sud da una vita hanno ricevuto “proposta” d’assunzione al nord, w chi ( sempre quegli 8000 sfigati) ha speso uno stipendio per mettere una firma in una scuola del nord, sede provvisoria.
·         w chi parla di graduatorie, perché noi, addetti ai lavori, non abbiamo potuto controllare né le graduatorie, né i graduati. W chi adesso ha uno stipendio certo, w tutti tranne me, perché io, con questa esigua e traballante certezza, al nord, non riuscirei a comprare neanche il latte ai miei figli.
·        il mio ragazzo ha fatto il concorso per fare il biennio didattica 3 anni fa(quel concorso l’hanno superato in 7%) che prevedeva l’assunzione dei docenti sulla base del fabbisogno in toscana(quindi in teoria 2 posti in toscana per chitarra), una volta ha finito quei 2 anni, li hanno comunicati che non basta biennio didattica per avere il ruolo ma bisogna fare anche TFA e in tutto ha speso quasi 6000 euro e perdendo 3 anni di vita che non ritornano indietro.. e in più quest’anno li hanno detto che deve fare il concorso!!! una follia totale!! chi l’ha vissuto sa di cosa parlo.
·        anche mio genero è stato fortunato, dopo anni di precariato gli è stata assegnata la cattedra, peccato che abitando a Brescia la cattedra di tedesco assegnata è a Cortina D’Ampezzo distante 320 Km . ottimo posto di villeggiatura ma per pochi , figuriamoci per uno stipendio da insegnante con un figlio di pochi mesi !!!!
·        Se qualcuno ha qualche dubbio perché non verifica le graduatorie? Mia figlia era precaria a Verona da circa dieci anni ed è stata assunta a tempo indeterminato proprio li e allora? Purtroppo gl’italiani si lasciano trascinare dai vari Travaglio e travaglini che sputano solo veleno e di questo si sono arricchiti. SVEGLIATEVI!
·        Senza favoritismi? È una coincidenza che la collega Landini sia 24esima in GaE per italiano e latino e che i posti creati per il potenziamento della sua classe di concorso siano 27? Noi del Sud più titolati siamo stati sbattuti fuori regione. Non credo che questo significhi rispettare la graduatoria.

Noi di RTS, pur rimanendo solidali con tutti gli insegnanti del sud, siamo convinti che la riforma della scuola pubblica italiana non sia stata progettata ad personam, ma gli ultimi eventi di questa calda estate 2016  inducono a pensare ad una certa superficialità operativa.

 

Aldo Domenico Ficara