mercoledì 28 settembre 2016

Gli insegnanti giudicheranno l’operato dei loro Ds


In questi giorni di settembre negli Usr si cerca di comporre i Nuclei di valutazione, che dovranno passare in rassegna e assegnare gli obiettivi per il prossimo triennio 2016/2018 gli oltre 8mila presidi in servizio (http://www.repubblica.it/scuola/2016/09/28/news/questionario_scuola_fa_discutere-148696305/?ref=HREC1-11 ). Ma per i Dirigenti scolastici, allo loro prima valutazione, la parte più indigesta di tutta la procedura è proprio il questionario sull’apprezzamento del loro operato che compileranno tutti i docenti della scuola. Fino ad oggi il documento riguardante il questionario è stato tenuto segreto perché il ministero dell’Istruzione ha voluto evitare fughe di notizie su un argomento così delicato ( chi scrive nel mese di agosto si era dilungato in discussioni con alcuni decisori politici proprio sul tipo di governance scolastica più appropriata alla 107/15 ). Il giudizio che gli insegnanti attribuiranno ai loro presidi sarà condensato in una dozzina di domande in cui è previsto una valutazione su quattro livelli di apprezzamento. Di seguito a titolo di esempio 3 domande a cui dovranno rispondere i docenti:
1.     Qual è il clima in cui si lavora in questa scuola?
2.     Il dirigente scolastico valorizza il lavoro degli insegnanti?
3.     Le sembra efficace e trasparente il modo in cui il preside dirige la scuola?

 

Aldo Domenico Ficara