venerdì 30 settembre 2016

L’algoritmo della mobilità 2016/17 è costato due milioni di euro


In un articolo pubblicato su OrizzonteScuola.it si scrive:  “Resta, poi, ancora da risolvere il problema di migliaia di docenti trasferiti su sedi sbagliate da un algoritmo impazzito per il quale il Miur ha dovuto spendere pure due milioni di euro: a tutt’oggi, una buona parte dei tentativi di conciliazione è stata accettata ma tutto rimane ancora inspiegabilmente fermo con gli insegnanti “appoggiati” in istituti-polo (anche a gruppi di 70-80) in attesa che l’amministrazione indichi quale sarà la loro destinazione. Si tratterà, tra l’altro, di collocazioni solo annuali e non definitive con la titolarità sino al 2018 che rimane quindi sull’ambito territoriale sbagliato “. Quindi tutte queste sofferenze amministrative  riguardanti la mobilità 2016/17, che stanno sconvolgendo la vita di migliaia di famiglie italiane,  hanno avuto un costo:  ben 2 milioni di euro.



Aldo Domenico Ficara