venerdì 2 settembre 2016

Partigiani della scuola pubblica: un gruppo per sostenere e difendere la Scuola Statale


“Partigiani della scuola pubblica”  è un gruppo nato dall’unione di docenti, genitori, studenti, operatori della scuola per sostenere e difendere la Scuola Statale. Con azioni concrete,  diffusione di notizie e approfondimento delle stesse e coinvolgimento degli attori principali di questa importante fase della vita del nostro Paese, cercano di opporsi all’opera di demolizione dei principi democratici che sono alla base della Scuola pubblica Statale. Contestano sul campo i nemici della Costituzione, presenziando ai loro meeting di propaganda così come gli incontri pubblici come Feste dell’Unità e assemblee pubbliche. Hanno contestato il ministro Giannini a Bologna e Ferrara, i vari parlamentari del Pd in cerca di consenso a proposito della Legge n.107. Partecipano a lotte in favore del sociale quando ritengono colpiti i diritti dei più deboli (per esempio, in occasione degli sgomberi degli edifici in disuso occupati dai senzatetto, anche per protestare contro l’articolo 5 del Piano Casa di Renzi, legge che ufficialmente impedisce ai bambini delle occupazioni di ricevere assistenza sanitaria e diritto allo studio). Nel loro sito ringraziano i Cobas di Bologna che hanno realizzato concretamente lo striscione e la formulazione “Partigiani/e della Scuola Pubblica” e che è diventato, per loro  iniziativa, il simbolo di PSP.
Fonte

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.