domenica 16 ottobre 2016

Chi farà il ponte per la festività di Tutti i Santi ?


 
Non tutte le regioni italiane hanno previsto il ponte  per la festività di Tutti i Santi  ( anche detta si Ognissanti ) del  primo di novembre nel calendario ufficiale per l’anno scolastico 2016/17.  Si ricorda che il prossimo 30 ottobre è Domenica,  mentre la festa di Tutti i Santi cade di martedì ( con la possibilità di fare ponte il lunedì 31 ottobre ). A tal riguardo gli studenti di Abruzzo, Puglia, Piemonte e in provincia di Trento non andranno a scuola dal 30 ottobre al 1° novembre. In provincia di Bolzano le scuole restano chiuse dal 30 ottobre al 5 novembre mentre in Umbria, Basilicata, Calabria, Campania il ponte si prolunga fino al giorno 2. In Emilia Romagna, Marche, Molise non si va a scuola il 2 novembre, mentre nel calendario scolastico ufficiale non si fa menzione del 31 ottobre. Per le altre regioni, non sono state date indicazioni precise. Si ricorda che il 1º novembre venne decretato festa di precetto da parte del re franco Luigi il Pio nell'835. Il decreto fu emesso "su richiesta di papa Gregorio IV e con il consenso di tutti i vescovi". La festa si dotò di ottava solenne ancora presente nel rito straordinario della Chiesa durante il pontificato di papa Sisto IV, quando, bandendo la crociata per la liberazione di Otranto nel settembre 1480, il pontefice implorò la benedizione dell'Altissimo sulle schiere cristiane. Alcuni studi recenti fanno notare una certa continuità temporale con la festa celtica di "Samhain", da cui ha avuto origine Halloween. Samhain è il capodanno celtico e secondo le credenze di questo popolo, durante la notte fra il 31 ottobre e il 1° novembre, i defunti tornano dall'oltretomba e camminano sulla terra, fra i viventi. Molto probabilmente, la Chiesa cristiana aveva bisogno di rendere meno pagana l'usanza di festeggiare il ritorno dei defunti dall'oltretomba che vigeva soprattutto nelle terre del nord Europa, per far ciò, si decise di celebrare Ognissanti proprio il primo giorno del mese di novembre, in modo da cristianizzare gli strascichi di una ricorrenza che non apparteneva alla religione cristiana. E'interessante notare come il giorno successivo al 1° di novembre, vale a dire il 2 novembre, in Italia si celebri la festa dei defunti, nota anche come Giorno dei Morti, in cui i fedeli cristiani commemorano i cari che non ci sono più.
 
 

 
Aldo Domenico Ficara

 

 

 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.