martedì 4 ottobre 2016

Cosa deve fare un docente per assentarsi temporaneamente dalla classe ?




Iniziamo con una premessa:  è vietato agli insegnanti lasciare incustodita la classe durante le ore di lezione, salvo casi eccezionali (malore dell’insegnante o di un alunno, convocazione urgente dalla segreteria). Il docente che, durante l’espletamento dell’attività didattica debba, non per futili motivi, assentarsi temporaneamente dalla classe, prima di allontanarsi dai propri studenti dovrà incaricare un collaboratore scolastico o un collega affinché vigili sulla classe sino al suo ritorno, limitando l’assenza al tempo strettamente necessario. A tal proposito i compiti dei Collaboratori Scolastici sono molto chiari. Il collaboratore scolastico non si può rifiutare di effettuare la vigilanza su richiesta del docente, come disposto dal “ Profilo professionale ” (CCNL 2006/2009). Il collaboratore scolastico, infatti, è responsabile per i danni subiti dagli alunni a causa della sua omessa vigilanza, solo se aveva precedentemente ricevuto l’affidamento dei medesimi.

Aldo Domenico Ficara



PS ( del 21 maggio 2017 ): si consiglia al docente, prima di uscire dall'aula, di annotare nel registro elettronico la richiesta di vigilanza fatta al collaboratore scolastico

Aggiornamento 26 novembre 2017: si apprende in questi ultimi giorni di novembre di una circolare scritta da un Ds che invita i docenti a segnalare la propria uscita dalle aule ( anche per andare in bagno ) tramite chiamata con il cellulare.