lunedì 10 ottobre 2016

La fu Buona Scuola: l’Usr di Firenze in difficoltà richiama ex dipendenti in pensione


Sono giorni frenetici per l'ufficio scolastico provinciale di Firenze, che si trova a corto di  personale. I dipendenti che devono mandare avanti tutte le operazioni per l'avvio di un anno scolastico in clamoroso ritardo si contano sulle dita di una mano. A tal proposito la segretaria provinciale della Cgil Flc dichiara:  «La mole di lavoro è enorme e i dirigenti si sono ritrovati a chiamare esterni in aiuto, addirittura ex dipendenti in pensione. Stanno facendo sforzi sovrumani per sveltire le procedure e mandare alle scuole gli insegnanti che mancano, ma siamo ancora molto indietro. Sul sito web dell'ufficio scolastico non c'è ancora traccia delle convocazioni per dare le cattedre a supplenza annuale e le tantissime richieste di assegnazione provvisoria arrivate dai docenti che hanno chiesto di poter rimanere vicino casa almeno per un anno, hanno mandato in tilt l'intero sistema. Il problema non è solo di Firenze tanto che anche altri uffici scolastici territoriali hanno fatto e disfatto diverse volte le liste la conseguenza è che non si sa ancora quanti posti rimarranno liberi dopo le assegnazioni e quindi l'organico di fatto, sul quale devono avvenire le supplenze, non è pronto».

 

Aldo Domenico Ficara