giovedì 3 novembre 2016

Il Ds deve garantire il pagamento tempestivo delle supplenze brevi


Con un decreto pubblicato nella GU Serie Generale n.241 del 14-10-2016  vengono descritte le modalità di pagamento delle somme spettanti al personale docente che svolge supplenze brevi e saltuarie. In base a questo decreto il Ministero vuole assicurare il pagamento degli stipendi al personale docente e ATA che svolge supplenze temporanee entro e non oltre l’ultimo giorno del mese successivo a quello di riferimento. Successivamente con la circolare n.6 del 28 ottobre 2016 la direzione generale del Miur ha fornito indicazioni tecniche e operative del decreto del presidente del Consiglio dei Ministri, infatti,  vengono riprese nel dettaglio tutte  le indicazioni del decreto che prevede una precisa procedura. Questa  procedura se attuata correttamente dai vari uffici che operano in cooperazione applicativa (Scuole, SIDI, NoiPa, Ragioneria Generale dello Stato, Ufficio Centrale di controllo presso il MIUR) dovrebbe garantire il pagamento tempestivo e mensile di quanto dovuto. Con la stessa circolare i  Ds sono esortati a seguire personalmente le operazioni inerenti al pagamento degli emolumenti spettanti  e nel caso non esercitino tale vigilanza  o dovessero commettere eventuali errori, saranno ritenuti responsabili del loro operato secondo quanto previsto dal decreto legislativo 165/2001 (articolo 21).

 

Aldo Domenico Ficara