giovedì 15 dicembre 2016

Nel Trentino gli insegnanti hanno un’altra dignità contrattuale


 
 
Nel Trentino, una  regione a statuto speciale in cui le progressioni di carriera degli insegnanti avvengono senza manifestazioni e scioperi, ci sarà  un investimento di spesa pari a 7,6 i milioni di euro, utili per l’aumento stipendiale degli insegnanti. Questi soldi  porteranno gli stipendi dei 1.692 docenti trentini tra i  1.800 ai 2.100 euro, quindi  con aumenti medi fra i 150 e 175 euro mensili lordi ( circa 100 euro nette mensili ). Una sorta di miracolo contrattuale per qualunque altro insegnante italiano, che rimane a guardare con stupore. Uno stupore che trova le sue origine dal blocco degli stipendi risalente al 2009, e che solo pochi giorni fa partorì un ipotetico aumento di soli 15 euro netti mensili. Potremmo dire senza alcuna smentita che vale il detto: due pesi, due misure.



Aldo Domenico Ficara